Husqvarna Svartpilen 125

Fresca fresca di prova, la nuova Husky da ottavo di litro è una scramblerina neoclassica che riprende le forme e i contenuti della 390 e li allarga a un'utenza di giovanissimi e - in questo caso - chi è privo di patente A. Lo stile è iconico, le finiture sono curate e la componentistica è di primo livello per una 125, il che la rende un ottima soluzione tuttofare per la città e magari qualche semplice mulattiera, che potrebbe affrontare grazie alle gomme tassellate e le protezioni. Si tratta anche per lei - come per la CB125R - di una moto che non fa percepire la sua reale compattezza e si confonde in modo eccellente anche fra moto di cilindrata superiore. Chi sceglie questa moto, però, lo fa per una questione di stile e identità, essendo qualcosa di veramente unico sul mercato.