Non c'è limite alla creatività e alla fantasia. Di questa cosa potranno godere i ciclisti con l'ansia da furto della propria bici. L'ultimo dispositivo ad essere uscito sul mercato è sicuramente bizzarro, ma particolarissimo e meritevole di attenzione da parte di ogni centauro.

Le sospensioni intelligenti debuttano sulle bici elettriche

DANNI ALLA VISTA, ALLA RESPIRAZIONE E VOMITO INDOTTO

Si chiama SkunkLock, è prodotto negli Stati Uniti ed è un lucchetto dall'aspetto abbastanza convenzionale, a forma di "D", ma con una sezione removibile più spessa del normale. All'interno di essa, vi è una sezione cava riempita di gas pressurizzato. Quando un malintenzionato cerca di rompere uno SkunkLock, una formula chimica molto potente, ma non tossica e legale, fuoriesce dalla serratura esponendosi al ladro. Una volta che il composto si disperde nell'aria, gli effetti per il malcapitato possono variare, dalla vista compromessa alla difficoltà di respirazione, fino addirittura al vomito che viene indotto.

È LEGALE?

In molti hanno sollevato dubbi legali su SkunkLock, oltre ad alcune questioni di natura morale. L'azienda si è sempre difesa affermando che la sostanza chimica è conforme alla legge e si è inoltre fatta scudo con il fatto che sulla sezione del lucchetto è riportato un avviso che intima di non provare a rompere il dispositivo. Chissà se qualcuno comincerà a farci un pensierino.