Le sospensioni intelligenti debuttano sulle bici elettriche

Le sospensioni intelligenti debuttano sulle bici elettriche© Mondraker

La spagnola Mondraker integra il sistema di telemetria Mind nei suoi modelli enduro Crafty: ecco le caratteristiche e il funzionamento

Redazione - @InMoto_it

La spagnola Mondraker è la prima Casa costruttrice di biciclette elettriche ad adottare un sistema di sospensioni intelligenti in grado di regolare la bici per ogni esigenza e adattandola alle caratteristiche del ciclista. Un sistema di telemetria chiamato Mind, "mente", proprio perché funziona come un cervello, e sarà integrato nella gamma Crafty, i modelli enduro della Casa di Elche.

COME FUNZIONA

I sensori di Mind registrano i movimenti delle sospensioni anteriori e posteriori fino a 100 volte al secondo, immagazzinano quei dati e li combinano con i dati del GPS e della velocità del mezzo. Inoltre, Mind intuisce se il setup della e-bike e delle sospensioni è corretto attraverso il peso del ciclista. Le informazioni elaborate sono poi messe a disposizione tramite l'app Mondraker, da connettere tramite Bluetooth.

COMPORTAMENTO SU STRADA E "ALLARME ANTIFURTO"

Mind verifica inoltre se sono state correttamente impostate compressione ed estensione: essendo le Crafty dei modelli enduro, lo fa misurando, attraverso il salto, per quanto tempo la bici rimane in aria e come si comporta la sospensione una volta che la e-bike atterra. Naturalmente, le impostazioni ideali sono verificate anche per le salite ripide.

Bianchi, la gravel bike Arcadex per le immersioni nella natura

Mind funziona, infine, come una sorta di "allarme antifurto": in pratica, i sensori GPS, attraverso una connessione indipendente GSM, comunica all'app la posizione esatta della e-bike in tempo reale.

Daymak Avvenire Terra, i pannelli fotovoltaici debuttano sulle bici elettriche

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento