La partnership fra lo Sky Racing Team VR46 e i marchi Dainese e AGV si prepara ad andare in scena nella stagione 2018, per il quinto anno consecutivo. Francesco Bagnaia, Luca Marini, Nicolò Bulega e Dennis Foggia impegnati nei campionati mondiali di Moto2 e Moto3 si avvarranno così del sistema di sicurezza testa-piedi dei due marchi italiani, che già protegge Valentino Rossi da anni.

"È con grande entusiasmo che Dainese e AGV rinnovano questa importante collaborazione con lo Sky Racing Team VR46", ha affermato Marco Pastore, direttore sportivo del gruppo Dainese. “Sarà una stagione importante, grazie anche all’introduzione dei sistemi airbag obbligatori per tutte le categorie del Motomondiale. Dainese per prima ha sviluppato e introdotto la tecnologia D-air, altamente innovativa e in grado di consentire ai nostri piloti di avvicinarsi sempre più ai loro limiti, in massima sicurezza. Un motivo in più per supportare con orgoglio questi giovani talenti, vere e proprie promesse del motociclismo, sulla scia di Valentino Rossi, da sempre in pista assieme a Dainese e AGV”.

 I piloti dello Sky Racing Team VR46 scenderanno in pista protetti da D-air, il sistema airbag con marchio Dainese che costituisce una tecnologia di protezione all'avanguardia, la prima utilizzata nel campionato del mondo nel 2007. 

L’AIRBAG D-AIR  - Grazie alla piattaforma elettronica e all’algoritmo, cervello e vera intelligenza del sistema, D-air è in grado di rilevare situazioni di pericolo e – in caso di high-side o low-side con rotolamento – di deciderne l’attivazione, gonfiando speciali airbag attorno al corpo del pilota, coprendo collo, spalle e clavicole. Il sacco airbag 3D, il cuore del sistema, frutto di una tecnologia proprietaria di Dainese, grazie alla sua struttura a microfilamenti interni, permette un gonfiaggio controllato lungo tutta la superficie e, sviluppandosi attorno al corpo e alle forme del pilota, promette al contempo protezione e comfort. La costruzione del sacco, protetta da brevetti, è unica nel suo genere e differisce da ogni altro sacco utilizzato nell’industria automobilistica.

IL CASCO AGV PISTA GP R - L’equipaggiamento tecnico di Bagnaia, Marini, Bulega e Foggia sarà completato dall’innovativo casco AGV Pista GP R. Evoluzione del Pista GP, il casco della MotoGP, è ancora più protettivo e vuol rappresentare una sintesi di protezione, performance e comfort, i tre capisaldi del protocollo di sviluppo AGV  Extreme Standards.

Molta cura è stata posta nello studio del campo visivo, grazie all’introduzione di Race  3 Max Pinlock, una visiera Class 1 Optic con 100% Max Vision Pinlock (120) e chiusura brevettata Visor Lock System (VLS). Con l’utilizzo del nuovo spoiler Biplano, testato in galleria del vento, le performance aerodinamiche risultano massimizzate, mentre il comfort beneficia di un sistema di interni brevettato e di un implementato sistema di ventilazione Integrated Ventilation System (IVS). Il Pista GP R è il primo casco ad offrire un sistema di idratazione integrato, composto da una serie di canali ed una valvola posta all’interno della mentoniera.