Abbigliamento tecnico e futuro: abbiamo ormai tutti i mezzi a disposizione per poter immaginare e soprattutto realizzare abiti che siano in grado di tutelarci in modo innovativo e avanguardistico rispetto ai tradizionali e “superati” indumenti pesanti. L’elettronica si mescola con i tessuti e sistemi sempre più sofisticati ci proteggono da cadute, colpi e incidenti.

INTELLIGENTE - Ebbene, il futuro non è solo tecnico, ma anche “intelligente”: i dispositivi posti sui capi d’abbigliamento saranno in grado di monitorare il contesto esterno nel quale ci muoveremo e ci indicheranno con anticipo come comportarci per prevenire temperatura e imprevisti. Spidi Mission Beta è la giacca intelligente che segnala la qualità dell’aria e dell’inquinamento e permette a chi la indossa di munirsi di maschera protettiva integrata. Lo fa tramite un sensore posto nel colletto della giacca. Rilevata la salubrità dell’aria, la segnalazione arriva tramite un display elettronico presente sulla manica sinistra. Tre i livelli: al primo si può continuare a circolare, dal secondo in poi viene consigliato di usare la maschera. Quando si arriva a questo punto, la giacca Beta vibrerà in modo da non creare distrazioni. Il sistema non necessita di app o telefoni per attivarsi: si accende automaticamente in base ai movimenti dell’indossatore.

MISSION CONTROL - Spidi assicura che i motociclisti che guidano in città respirano un’aria molto più inquinata degli automobilisti e dei pedoni. Per questo motivo è stata pensata Mission Beta: è il frutto del lavoro del progetto di ricerca Mission Control, che punta a migliorare l’esperienza e la vita di chi sale in sella.