Viaggiare in Europa: le regole da seguire Nazione per Nazione (AGGIORNATO)

Viaggiare in Europa: le regole da seguire Nazione per Nazione (AGGIORNATO)

Per le vostre vacanze in moto avete in mente una meta estera? Ecco la guida completa aggiornata al 2023, con formalità, documenti e prescrizioni per ognuno dei singoli paesi europei

Estonia

    • Limiti di velocità: 90 km/h sulle extraurbane (110 nei mesi estivi), 50 km/h sulle urbane. Per i neopatentati (2 anni) il limite massimo è sempre pari a 90km/h

    • Dotazioni obbligatorie: kit pronto soccorso, estintore

    • Dotazioni raccomandate: Set completo di lampadine

    • Prescrizioni: luci accese

    • Bambini in moto: età minima 12 anni, a patto che arrivino a poggiare i piedi sulle apposite pedane

    • Filtering (superamento file):

    • Tasso alcolico massimo: 0,0 g/l (i test sono frequenti)

    • Pedaggi: Non previsti. Ma c’è una tassa d’accesso a Tallin per i veicoli a motore

    • Multe: da pagare direttamente all’agente di polizia

    • Vigili del fuoco: 112

    • Polizia: 112

    • Ambulanza: 112

    • Soccorso stradale: +372 69 79 188 oppure 1888 (da portatile)

    • Moneta locale: euro

    • Lingue: Estone (ufficiale 84,1%); Russo 66,6%; Inglese 47%; Finlandese 10,7% ; Tedesco 6,9%
    • Documenti e raccomandazioni: Passaporto e carta d’identità sono documenti validi per l’ingresso in Estonia, a patto che abbiano data di scadenza successiva all’uscita prevista dal Paese.
      Per i pedoni è obbligatorio dotarsi di piccoli catarifrangenti conformi alla norma EN13356, reperibili in loco.
      La legge nazionale estone sul trasporto in aereo e sull’importazione dei medicinali a uso personale potrebbe risultare più restrittiva rispetto a quella italiana ed europea. Si suggerisce pertanto, qualora si trasportassero medicinali particolari – quali, ad esempio, induttori del sonno - di portare sempre con sé la confezione originale e la relativa prescrizione medica tradotta in inglese e autenticata dalle competenti autorità italiane.
      I turisti rimangono l'obiettivo principale dei borseggiatori specialmente in luoghi densamente popolati (Tallinn vecchia, stazione ferroviaria, mercati ...) Nella capitale i reati contro le persone e la proprietà (furti generalmente con circostanze aggravanti e truffe) ammontano al 50% del totale dei reati commessi in Estonia. Si registrano casi di molestie, risse, aggressioni ed atti di vandalismo legati al consumo di alcool e stupefacenti.
      Non esiste alcuna differenziazione tra droghe leggere e pesanti. La legislazione prevede l'incarcerazione anche per il semplice possesso di quantità minime.

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento