Zero Motorcycles: le novità per il 2022

Zero Motorcycles: le novità per il 2022

Nuove batterie espandibili, aggiornamenti on-demand e una nuova SR, più accessibile e adattabile ai gusti del proprietario

Redazione - @InMoto_it

Zero Motorcycles anticipa le novità che vedremo per la prima volta ad EICMA dal 25 novembre. Non ci sono fuochi d'artificio, voli pindarici di design, ma quanto viene introdotto nel 2022 dalla Casa californiana è uno step evolutivo importante che riguarda le batterie e il software, ovvero due elementi non proprio secondari quando si parla di moto elettriche.

Più densità e batterie implementabili

Viene introdotto un nuovo battery pack sui modelli di fascia alta ovvero quelli costruiti sulla piattaforma introdotta due anni fa da SR/F e successivamente dalla carenata SR/S. A loro si aggiunge ora la SR, modello più accessibile per prezzo e prestazioni della quale vi parlo più avanti. Tutti e tre i modelli dispongono di una nuova batteria che a parità di ingombro risulta più capiente e persino leggera. Su SR è di 14,4 kWh e su SR/F da 15,6 kWh, mentre sulla SR/S si può scegliere una delle due. La cosa più curiosa, però, è che sono tutte espandibili in un secondo momento sia tramite il Power Tank, come già avveniva fino ad oggi, sia con pacchetti di update acquistabili in qualsiasi momento tramite il nuovo Cypher Store. Si tratta di un vero e proprio "app store" come quello a cui siamo abituati per il nostro smartphone e tramite l'ultima versione del software di gestione Cypher III+ possiamo dunque installare sulla nostra moto in un secondo momento pacchetti prestazionali che intervengono su potenza, coppia, traction control e anche autonomia. Possiamo così portare le batterie fino a 17,3 kWh e ancora aggiungere il Power Tank (che però occupa il vano sul finto serbatoio e aggiunge peso) per arrivare a 20,9 kWh che, nel caso della nuova SR, si traduce con un'autonomia stimata fino a 365 km.

Sulle modalità di come effettivamente funzioni un aggiornamento simile rimane ancora un po' di mistero che speriamo di chiarire meglio proprio in occasione di EICMA.

Nuova SR: più accessibile e personalizzabile

Oltre alle novità su batteria e software, Zero Motorcycles introduce un nuovo modello in gamma anche se sarebbe più opportuno parlare di sostituzione. C'era infatti già una SR, modello "naked" sportivo con ruote da 17" costruito sulla precedente piattaforma che ora rimane su S, DS e DSR. La nuova SR, invece, è esteticamente identica alla SR/F se non fosse per il colore Graphite e la scritta SR sui fianchetti. Il che può generare della confusione. Si tratta però di un modello inedito e più accessibile sia per prestazioni che per prezzo di listino rispetto alla SR/F. Guardiamo i numeri: la potenza della nuova SR è di 55 kW (74 CV) e la coppia di 166 Nm, mentre la SR/F ha 82 Kw (110 CV) e 190 Nm. Vi è poi come detto la differenza di batteria che è di 14,4 kWh sulla prima e di 15,6 sulla seconda.

La cosa più interessante della SR, però, è che si possono implementare le sue caratteristiche a piacere anche successivamente all'acquisto e comprare così più potenza, più coppia o più autonomia. Ad esempio c'è lo Speed & Performance Boost che offre tra l'altro la funzione cornering dell'abs, traction control e controllo elettronico del freno motore. Si possono poi installare altri "gadget" come la navigazione "turn by turn" direttamente sullo schermo della moto o le più tradizionali manopole riscaldate. Altre applicazioni verranno rilasciate nel tempo e questo vale tanto per la SR che per gli altri modelli che sfruttano il sistema operativo Cypher introdotto due anni fa. Ogni cliente potrà quindi aggiornare quando vuole e come vuole la propria moto, personalizzarla con funzioni che ancora non ci sono e alcune delle quali intervengono per ottimizzare il consumo della batteria e aumentare la percorrenza. La SR, già dotata di presa di Tipo 2 Mennekes a bordo, sarà proposta a 19.300 euro ai quali sono poi da togliere i contributi statali.

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento