Kawasaki: dieci moto elettriche o ibride entro il 2025 e un 4 cilindri ad idrogeno

Kawasaki: dieci moto elettriche o ibride entro il 2025 e un 4 cilindri ad idrogeno

Durante la conferenza stampa per presentare la neocostituita Kawasaki Motors, il presidente Ito ha parlato degli obiettivi dell’azienda, tra nuovi modelli, ricerca su forme di energia alternative e intelligenza artificiale

Redazione - @InMoto_it

Il 6 ottobre 2021, durante una conferenza stampa a Tokyo, la Casa giapponese non ha solo annunciato il nuovo logo, lo storico River Mark, ma il presidente di Kawasaki Motors, Hiroshi Ito, ha tenuto un discorso sui dettagli della neocostituita società. Perché, in primis, una nuova società? Per concentrarsi sulla produzione di veicoli a due ruote, veicoli fuoristrada a quattro ruote, moto d'acqua Jet Ski e motori di uso generale.

Kawasaki Z900: Brembo e Öhlins con la versione SE

Flessibilità, velocità e autonomia

Creata per offrire maggiore flessibilità, velocità e autonomia del processo decisionale, la nuova azienda viene vista come il fulcro della sua capacità di reagire rapidamente alle tendenze del mercato e rispondere non solo con nuovi prodotti, ma anche sfruttare le emergenti tecnologie motoristiche e in ambito di sicurezza”, si legge in una nota rilasciata dall’azienda. Quali sono questi nuovi prodotti? Un veicolo elettrico a due ruote, una motocicletta ibrida che combina benzina ed energia elettrica e la prima versione di un prototipo di motore alimentato a idrogeno sviluppato sulla base del propulsore di Ninja H2.

Sostenibilità

Un altro argomento su cui il presidente Ito si è soffermato è quello della sostenibilità, “uno dei pilastri centrali della nuova strategia per Kawasaki Motors”, accompagnato dall’impegno per la neutralità del carbonio e dalla ricerca di nuove forme di risorse energetiche per la sua produzione, attraverso cui aumentare la forza aziendale e il valore del Marchio, con l’obiettivo di arrivare un fatturato netto di 1 trilione di yen entro il 2030.

Nuovi modelli e intelligenza artificiale

L’azienda ha dichiarato di voler introdurre sul mercato una media di 16 nuovi modelli di veicoli a due ruote all'anno e dieci motociclette elettriche o ibride, entro il 2025. Il presidente ha anche svelato i piani per lo sviluppo di cinque nuovi veicoli a quattro ruote da fuoristrada alimentati da fonti di energia alternativa da realizzare nei prossimi anni. Ma oltre al prodotto finito, tra gli obiettivi della nuova Kawasaki Motors c’è anche quello di occuparsi dello sviluppo di tecnologie complementari come l'intelligenza artificiale, l'integrazione della tecnologia radar e interfacce incentrate sul cliente come la sua app Rideology che collega lo smartphone del cliente al proprio veicolo tramite Bluetooth.

Guida autonoma e intelligenza artificiale: per i motociclisti sarà la fine o un nuovo inizio?

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento