Le immatricolazioni in ottobre hanno raggiunto 13.909 veicoli con un incremento pari al +22,6% rispetto allo stesso mese del 2016. Importante il contributo delle moto con 5.174 pezzi e un notevole +33,3%, mentre gli scooter, che con 8.735 unità valgono il 63% dell'immatricolato del mese, crescono del +17%. I veicoli 50cc con 1.985 registrazioni fanno segnare un +22,7%. Ottobre pesa circa il 6% del totale vendite dell’anno. I dati arrivano direttamente da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

“La congiuntura economica è favorevole, grazie alla ripresa del commercio internazionale”, afferma Corrado Capelli, Presidente di Confindustria ANCMA. Aumentano sia la produzione industriale che l’export italiano, indicatori positivi anche per l’occupazione. In questo quadro le immatricolazioni delle 2 ruote proseguono un percorso di crescita che consolida il dato progressivo e ci rassicura su una chiusura dell’anno più che positiva, con volumi che tornano ai livelli del 2012.

 “La prossima settimana aprirà la 75°edizione di EICMA, che si preannuncia tra le più ricche di novità eclatanti, che svilupperanno la loro potenzialità nei prossimi anni. Sarà l’occasione giusta per immaginare il futuro del nostro settore e per portare all’attenzione della società, un’industria che vuole crescere in piena sicurezza e dare il proprio contributo migliorando la situazione ambientale nelle nostre città”, conclude Capelli.

I DATI - Da gennaio ad ottobre 2017 l‘immatricolato in Italia raggiunge 191.183 veicoli con cilindrate superiori ai 50cc, con un incremento del +7,9%. I primi 10 mesi dell'anno hanno totalizzato 113.694 scooter venduti, per un incremento del +5,5% rispetto a gennaio-ottobre 2016, cui si aggiungono 77.489 moto pari al +11,7%. I ciclomotori (50cc) arrivano a 20.828 registrazioni, appena sopra i volumi dell’anno scorso +1%.

Nei primi 10 mesi del 2017 sono state vendute complessivamente in Italia 212.011 due ruote a motore (immatricolazioni di moto e scooter targati + veicoli 50cc), pari al +7,2% rispetto allo stesso periodo del 2016.

GLI SCOOTER - L’analisi per cilindrata nel settore scooter mostra un ottimo consolidamento del segmento principale da 300 a 500cc con 40.090 veicoli pari al +18,8%.  Seguono 125cc con 38.610 pezzi in leggero calo -3,2%; calo anche gli scooter da 150 fino ai 250cc con 23.949 pari al -8,4%. Grande successo per i maxi-scooter superiori a 500cc che totalizzano 11.045 immatricolazioni e un significativo +37,6%.

Lo scooter più venduto si conferma l’Honda SH 150, con 10.430 unità, davanti all’SH 300, con 9.333 unità, e all’SH 125, con 8.979 unit-, Quarto posto per il Beverly 300 ABS di Piaggio, con 6.979 unità immatricolate da gennaio, davanti allo Yamaha XMax 300, che ha venduto 5.031 unità da gennaio.

LE MOTO – Nel comparto moto continua l’affermazione delle moto tra 800 e 1000cc che con 23.681 unità accelerano di un +14%, seguono da vicino i modelli oltre 1000cc in aumento con 21.007 moto immatricolate e un +7,6%.

La moto più venduta è la BMW R 1200 GS con 3.620 unità, seguita dalla Honda Africa Twin, con 3.054 unità da gennaio a ottobre.

Le medie cilindrate tra 650 e 750cc sono anch’esse in crescita con 13.840 pezzi e un +15,1%. In questo segmento la moto più venduta è la Honda NC750 X, con 2.343 unità vendute da gennaio a ottobre.

Più contenuto lo sviluppo delle cilindrate tra 300-600cc con 9.363 moto e un +4%. La crescita più importante spetta alle piccole moto di 125cc con 7.481 unità e un trend pari al +30%. Infine la fascia da 150 fino a 250cc con 2.117 diminuisce di un -6,3%.

I SEGMENTI - Per quanto riguarda i segmenti delle moto, le naked consolidano il primato con 29.334 vendite e una crescita pari al +17,9%; seguono le enduro stradali con 24.632 unità, in aumento del +8,4%. Al terzo posto si classificano le moto da turismo con 10.907 pezzi e un +15,4%; meno dinamiche a seguire le custom con 5.027 unità segnano un +1,7%. In recupero le sportive con 4.003 moto e un +11,5%. In controtendenza solo le supermotard con 2.698 pezzi e un -1,9%.

LA CLASSIFICA DELLE PIU' VENDUTE vede, come annunciato, la BMW R1200 GS leader davanti alla Honda Africa Twin e alla NC 750 X. Al quarto posto si piazza la Yamaha Tracer 900, con 2.238 unità, con Ducati Scrambler 800 prima delle naked e quinta assoluta con 2.127 unità vendute dall’inizio dell’anno.