Dalle splendide valli di Bolzano fino al mare di Catania, il viaggio settimanale nel gusto attraversa davvero tutta l’Italia; ma parte dal cuore della nostra Penisola, la provincia di Rieti, e da un grazioso paese a pochi passi dal Lago del Salto: Marcetelli. 

Qui, domenica 9 luglio, tornerà l’appuntamento con la festa dedicata al fungo porcino, il “suillus” già noto agli Antichi Romani che in questi boschi cresce abbondante e di ottima qualità da tempo immemorabile. All’ora di pranzo, ad attendere i visitatori in un grande locale con oltre 500 posti a sedere ed ampi spazi verdi attrezzati per l’occasione, saranno deliziose ricette come le bruschette, le fettuccine e l’arista ai funghi porcini, da gustare insieme alle carni alla griglia locali e a un buon bicchiere di vino rosso. La festa prenderà il via già dalle prime ore del mattino con numerosi stand che proporranno i migliori prodotti del territorio - dalle marmellate all’olio extravergine di oliva, passando per i formaggi e i liquori - e continuerà con le proiezioni di video documentari, intrattenimenti musicali, canti popolari e visite guidate. A disposizione dei visitatori ci sarà anche un comodo servizio di bus navetta per visitare più agevolmente Marcetelli, un paese dal fascino unico arroccato su uno sperone roccioso che conserva dei piccoli gioielli come la Chiesa di Santa Maria in Villa, risalente al XI Secolo e appena ristrutturata, la fontana ottagonale e la porta del “castrum” dalla quale si può ammirare uno splendido paesaggio. Nei dintorni merita una visita il Lago del Salto, un vero paradiso per gli amanti delle due ruote, mentre chi preferisce le passeggiate nella natura potrà visitare i boschi secolari che circondano il paese.

Dal Lazio al Trentino-Alto Adige, 20 cantine vitivinicole attendono gli amanti del Gewürztraminer a Termeno; venerdì 7 luglio, nel borgo in provincia di Bolzano che conserva la chiesa dei Santi Quirico e Giulitta in stile gotico, sarà festa in onore del prodotto di punta del territorio: un vino bianco di altissima qualità conosciuto e apprezzato in tutto il Mondo. Dal tardo pomeriggio fino a mezzanotte, nella centralissima piazza del Municipio, i produttori del territorio offriranno la possibilità di degustare le migliori etichette delle loro cantine; e tra un bicchiere e l’altro si potranno assaggiare alcune delle più rinomate specialità gastronomiche della zona e assistere agli spettacoli di musica dal vivo.

Riscendendo tutta la Penisola fino alla Sicilia, nella suggestiva Acitrezza (Catania) i solenni festeggiamenti in onore del Santo Patrono San Giovanni Battista si sposteranno anche in tavola grazie alla 28esima edizione della Sagra del pesce spada. Dal 7 al 9 luglio, presso lo Scalo di Alaggio, saranno installate tre grandi griglie dove sarà cucinato, dalle mani di esperti cuochi del posto, tanto buon pesce spada pescato nei giorni precedenti dalle spadare locali; le mostre e le esposizioni dell’artigianato e dei prodotti tipici locali faranno da cornice allo splendido scenario del Lungomare dei Ciclopi e all’incantevole sfondo della marineria con l’Isola Lachea e i faraglioni.

Trascorreranno poi solo pochi giorni e il profumo inconfondibile di oltre 50.000 arrosticini condurrà le buone forchette nell’Alto Lazio: a Fabrica di Roma, in provincia di Viterbo, fervono i preparativi per la Sagra della Pecora, in programma dal 14 al 16 luglio; ad attendere i visitatori saranno deliziose ricette, dimostrazioni sull’arte della lavorazione del formaggio e spettacoli musicali dal vivo.

A cura di www.fuoriporta.org