Da venerdì 21 a domenica 23 giugno, il circuito belga di Zolder ospiterà la seconda edizione dell’European GSX-R Meeting, il raduno ufficiale dedicato a tutte le Suzuki GSX-R costruite dal 1985 a oggi.
Organizzato da Suzuki Duetschland, l’evento avrà come ospiti d’onore i due piloti Suzuki della MotoGP, Alex Rins e Joan Mir.

IL PROGRAMMA DEL RADUNO –  I partecipanti all’European GSX-R Meeting potranno raggiungere Zolder già da venerdì 21 giugno. Le giornate clou del raduno saranno sabato 22 e domenica 23, nelle quali, oltre alle gare in pista, il programma prevede anche l’esibizione di alcuni tra i migliori stuntman d’Europa e un workshop dedicato alle sospensioni.  Non mancheranno poi momenti di intrattenimento e sessioni  per foto e autografi con Alex Rins e Joan Mir. Saranno proprio i due piloti a fare da apripista alla parata che coinvolgerà i partecipanti del raduno, i quali avranno così la possibilità di calcare con le loro Suzuki GSX-R l’asfalto del circuito di Zolder che ha ospitato il GP del Belgio del Motomondiale 1981 e dieci gran premi di Formula 1.  L’European GSX-R Meeting 2019 si svolgerà in concomitanza con la terza prova dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft, il campionato tedesco di velocità cui partecipano svariate classi e che assegna anche il trofeo monomarca GSX-R 1000 Cup.

COME PARTECIPARE -   Il biglietto per partecipare alla seconda edizione del GSX-R Meeting è acquistabile solo online sul sito suzuki-club.eu.  Il ticket ha un costo di 45 euro e comprende il servizio catering presso l’area hospitality Suzuki nei tre giorni del raduno, un welcome kit con una t-shirt e il pass per un parcheggio riservato alle GSX-R da stampare online. Nei pressi del circuito di Zolder è presente un’area camping attrezzata nella quale è possibile soggiornare al costo di 5 euro a persona a notte. 
Gli organizzatori puntano a superare le 300 presenze della prima edizione dell’evento. L’obiettivo è portare a Zolder oltre 400 esemplari della GSX-R con i partecipanti che arriveranno prevalentemente dalla Germania, dall’Olanda e dalla Francia. Nel 2018 erano presenti anche appassionati da altri Stati in un clima reso allegro e conviviale dalla passione condivisa per la GSX-R.