Dalle tradizioni enogastronomiche del maceratese a quelle dei pescatori veneti e liguri, è davvero ricca la proposta settimanale delle migliori sagre del weekend.

Il 19 e il 20 luglio Matelica aprirà le porte per il Matelica Wine Festival. Tappa del Grand Tour delle Marche (il circuito di eventi dedicato a cibo e manualità, promosso da Tipicità ed Anci) proporrà irresistibili “duetti” tra il Verdicchio e le performance artistiche e musicali. Già dall’epoca dei Piceni prima e dei Romani poi, a Matelica si apprezzavano le caratteristiche uniche di un territorio che, tra questi verdi colli, rende unico e decisa-mente esclusivo il “nettare di Bacco”. Madrina d’eccezione e conduttrice del cooking-talk show in programma venerdì sera sarà Veronica Maya; un viaggio nel Verdicchio accompagnato dalle voci dei wine makers e dai piatti di due chef locali di grande talento: Serena D'Alesio, del Relais Marchese del Grillo di Fabriano, e Simone Scipioni, vincitore dell’edizione 2018 di Masterchef. Ad accompagnare questa speciale serata anche il live di Alessandro “Dante” Mancuso, vincitore de La Corrida 2019. Nella serata di sabato, invece, tra concerti e dj set, il Verdicchio sarà in “modalità pop” lungo le vie e le piazze del centro storico, con punti di degustazione guidata, anche in abbinamento a tante espressioni di street food proposte dai ristoratori locali in appositi spazi attrezzati.

A Chioggia (Venezia) invece, da oltre 80 anni il mese di luglio fa rima con la Sagra del Pesce: fino al 21 luglio saranno proposte le migliori ricette a base di prodotti ittici locali da gustare negli stand gastronomici che abbelliranno Corso del Popolo, la principale via del centro storico. Dal pesce in saore alla frittura mista, dalle vongole e le cozze in cassopipa alle sogliole ai ferri, fino ai fasolari gratinati e alle grigliate miste di pesce, gli amanti della cucina di mare avranno davvero l’imbarazzo della scelta; e tra una portata e l’altra il divertimento sarà garantito grazie a un ricco programma di intrattenimenti. Con le sue isolette e i suoi ponti, Chioggia è conosciuta come “la piccola Venezia”: nel centro storico meritano una visita il Duomo con i suoi splendidi giardini, porta Garibaldi, il Granaio, Il Mercato del Pesce e la chiesa di San Domenico.

Gallette di pane, acciughe e sugo di pomodori freschi sono infine gli ingredienti alla base del “bagnun”, ovvero del bagno di acciughe, uno dei piatti tipici della tradizione marinara ligure e in particolare dello splendido borgo di Sestri Levante (Genova). Il 20 e il 21 luglio, nella frazione di Riva Trigoso, si potrà scoprire questo piatto poco ricco ma al contempo squisito: saranno distribuiti gratuitamente oltre 5 mila piatti, utilizzando 6 quintali di acciughe del Mar Ligure, pescate tra Sestri Levante e Portofino. Oltre ad accompagnare la zuppa di pesce con un buon bicchiere di vino locale, i visitatori si potranno divertire grazie a un ricco programma che permetterà di assistere a spettacoli musicali e pirotecnici, di curiosare tra stand enogastronomici e di artigianato locale e ammirare mostre di pittura. Sarà una buona occasione anche per scoprire la centralissima piazza Sant’Antonio, l’ottocentesco Palazzo Fascie, via XXV Aprile, piazza della Torre dei Doganieri e la chiesa di San Pietro in Vincoli.

Intanto a Paganico Sabino e a Spina di Campello sul Clitunno fervono i preparativi per due eventi in programma a fine mese. Il 28 luglio a Paganico Sabino (Rieti) la storia del borgo andrà in tavola con la Sagra delle Sagne Strasciate, un delizioso primo piatto che ancora oggi viene realizzato seguendo un’antica ricetta. Spina di Campello sul Clitunno (Perugia) aprirà le sue porte dal 27 luglio al 3 agosto per la Sagra del Tartufo e dei Prodotti Tipici: sarà una buona occasione per gustare lo scorzone in tantissime varianti, insieme a tante altre ricette tradizionali del territorio.

A cura di www.fuoriporta.org