A Rovato la tradizione si rinnova puntuale da ben 130 anni. “Lombardia Carne”, la storica fiera dedicata agli animali da carne bovina, equina ed ovicaprina del paese in provincia di Brescia, festeggia l’importante ricorrenza; e così l’edizione 2019 - in programma dal 6 all’8 aprile presso il Centro Fiere - si annuncia davvero imperdibile. La manifestazione affonda le sue radici cinque secoli fa nel mercato del bestiame rovatese, e nell’ultimo periodo si è trasformata anche in una grande vetrina delle eccellenze della Franciacorta, terra delle bollicine Docg. Nel ricco programma spiccano i convegni, i prodotti del settore zootecnico, le attrezzature agricole, la gara di tosatura, la scuola di equitazione, gli intrattenimenti per i bambini e la mostra mercato bovina, equina, ovicaprina. Ma ci sarà grande spazio anche per le delizie tipiche del territorio, con degustazioni e stand dedicati: a partire dal concorso che vedrà sfidarsi i migliori norcini locali, e proseguendo con gli show cooking e con le carni offerte dai macellai rovatesi, da accompagnare con il pane, i prodotti da forno e i vini della zona; il tutto senza dimenticare il prelibato manzo all’olio di Rovato De.Co, che il 6 aprile sarà al centro di un concorso che vedrà sfidarsi famiglie, massaie e appassionati di cucina. Nella caratteristica cittadina spiccano Piazza Cavour e il Palazzo Municipale, ma meritano una visita anche il Castello, il Convento dell’Annunciata, il Santuario di Santo Stefano e le chiese di San Michele e di San Rocco; Rovato, inoltre, rappresenta un ottimo punto di partenza per visitare la Franciacorta, territorio famoso in tutto il Mondo per la produzione vinicola di altissima qualità.

Dalla Lombardia all’Umbria, il borgo trecentesco di Viepri aprirà le sue porte il 6 e 7 aprile per la Sagra della Polenta. Grande protagonista dell’evento sarà la gastronomia regionale con antipasti, coratella d’agnello, polente bianche e rosse al tartufo, ai funghi, ai quattro formaggi, al cinghiale, al maiale e alla Viepratta; e ancora secondi piatti a base di agnello e maiale, contorni, piadine farcite e dolci tipici, il tutto accompagnato dai vini umbri DOC e IGT. Nel paese che mantiene intatto il suo fascino medievale delle antiche mura fino alle porte d’ingresso - nel quale spiccano le chiese di San Giovanni Battista e di Santa Maria - sarà molto ricco anche il programma degli intrattenimenti con il raduno di auto d’epoca, gli spettacoli musicali dal vivo, le commedie dialettali e le passeggiate a cavallo.

A Scarperia (Firenze) andranno infine in scena il 6-7 e il 13 e 14 aprile due fine settimana consecutivi dedicati al fritto misto e a una delle specialità tipiche del Mugello, i tortelli di patate, accompagnati da un vasto assortimento di carne e dagli immancabili antipasti misti e primi. La Sagra del fritto misto, tortello e carne alla brace del grazioso borgo toscano, offrirà le sue delizie in un’ampia area ristorante al coperto, aperta il sabato a cena e la domenica a pranzo e a cena. Scarperia, poi, è un vero e proprio gioiello nel quale vale la pena di visitare Palazzo dei Vicari, la Propositura dei Santi Jacopo e Filippo, l’Oratorio della Madonna di Piazza, l’Oratorio della Madonna dei Terremoti e l’Oratorio della Madonna del Vivaio.

A cura di www.fuoriporta.org