Motor Bike Expo edizione 2018 va in archivio confermandosi sempre più punto di riferimento di livello internazionale, grazie alla presenza dei più famosi customizer di moto al mondo, provenienti da Europa e Stati Uniti ma anche da Emirati Arabi Uniti, Taiwan, Hong Kong, Thailandia e Giappone, Marocco, Tunisia e Algeria.

L’edizione del decennale si è dipanata su quattro giorni: uno in più del solito. E ha visto la presenza di oltre 700 aziende espositrici. Per quattro giorni, le cinque aree esterne, per un totale di 21mila metri quadrati, hanno ospitato più di 60 eventi tra gare, test drive ed esibizioni di piloti e stuntmen. Molte le novità di questa edizione, dal debutto dell’MBE Award che ha premiato la moto special più bella al contest “The Art of Kustom”, sfida tra i più bravi decoratori di caschi, fino al debutto del Campionato italiano di Trial indoor.

“L’esperimento di quest’anno è pienamente riuscito", dicono gli organizzatori Paola Somma e Francesco Agnoletto, "e diventa quindi futuro. Motor Bike Expo aveva la necessità di aggiungere un giorno per continuare a crescere. La giornata di apertura in più è stata apprezzata consentendo di raggiungere i 167.000 visitatori. Motor Bike Expo dà appuntamento alla prossima edizione”.

Il settore delle special si è confermato leader tra le offerte del Motor Bike Expo.

Fra i riconoscimenti assegnati alle moto custom nella giornata di chiusura, sono di grande prestigio i Magazine Award, assegnati dai direttori delle testate internazionali di settore invitati ad esprimersi da Motor Bike Expo.

All’esterno dei padiglioni, il Salone si è chiuso con una domenica di grande partecipazione a tutti gli show che hanno animato le quattro giornate di MBE 2018. Anche per questa edizione è stata fondamentale la presenza di MOTUL come main sponsor della manifestazione: negli oltre 200 metri quadrati di stand allestito al padiglione 6, i visitatori hanno potuto apprezzare la tecnologia dei nuovi prodotti e vivere esperienze di “realtà aumentata”. Presso la Motul Arena, nell’Area A, i visitatori sono rimasti letteralmente a bocca aperta dinanzi alle esibizioni del Contest europeo degli stuntman. La competizione, giunta alla sua quarta edizione, ha visto a confronto ben 18 piloti provenienti oltre che dall’Italia, anche da Croazia, Polonia, Lituania, Russia, Spagna, Portogallo, Slovacchia, Danimarca e persino Brasile.

Fra i piloti si è esibita anche Alessandra Rossi, fidanzata del pilota MotoGP Andrea Dovizioso, al volante di un'auto da drifting. "Il Dovi? In macchina con me non ci vuole mai venire, è già tanto che mi stia di fianco quando guido la nostra... Ma lasciatemi ancora un po' di allenamento e parte la sfida a due".

Ha regalato un autentico spettacolo il 2° Trofeo MBE Urban Enduro andato in scena sabato e domenica nell’area esterna B2, con la regia del Moto Club Spoleto. Una trentina di piloti si sono sfidati su un percorso sterrato molto tecnico che, in poco più di mezzo chilometro, è riuscito a condensare tante delle tipiche difficoltà dell’enduro. Un anello impegnativo, messo a punto sotto la supervisione dell’ex campione del mondo Mario Rinaldi, che ha imposto ai piloti grande concentrazione e che ha offerto divertimento ed emozioni ai protagonisti e ai tantissimi spettatori.