Il 2016 è stato un altro anno positivo per Ducati. La Casa motociclistica ha consegnato 55.451 moto ai clienti di tutto il mondo, registrando per il settimo anno consecutivo un aumento delle vendite (+1,2%; 642 moto in più rispetto al 2015). Il risultato si traduce in 731 milioni di Euro di fatturato, con un aumento del 4,1% rispetto all’esercizio 2015 (702 milioni di Euro). Ducati, a chiusura dell’anno fiscale 2016, ha inoltre contribuito con un risultato operativo di 51 milioni di Euro (54 milioni di Euro nel 2015) e un margine operativo del 7%, al risultato di Audi Group. I dati finanziari di Audi Group relativi all’anno fiscale 2016, di cui Ducati rappresenta il segmento motociclistico, sono stati presentati in occasione della conferenza stampa annuale che si è svolta nella sede di AUDI AG a Ingolstadt.  
 
“La continua evoluzione, qualitativa e tecnologica, della nostra gamma, il costante sviluppo della rete dei nostri dealer e l'efficacia di una strategia basata su investimenti destinati a prodotto, qualità e cliente, ha permesso all'Azienda di proseguire nel suo cammino di crescita”, ha dichiarato Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding. “Questo ci permette di guardare al futuro con ottimismo e con la consapevolezza di essere sulla giusta strada”.
 
“Ducati continua il suo percorso di crescita profittevole”, ha commentato André Stoffels, Chief Financial Officer Ducati Motor Holding“Il 2016 è stato un anno in cui abbiamo ulteriormente consolidato i risultati positivi degli anni precedenti. L’Azienda continua a investire in nuove tecnologie e in nuovi prodotti. In questo modo, saremo in grado di continuare a crescere costantemente sia in termini di fatturato che di redditività”.
 
I mercati dell’Europa hanno dato un contributo significativo al raggiungimento di questo risultato, molti dei quali hanno riportato una crescita a doppia cifra. In Italia le vendite sono aumentate del 20%, mentre la Spagna ha visto salire le vendite del 38%. In Germania, le consegne hanno registrato un aumento del 8% rispetto all’anno precedente.
 
Gli Stati Uniti si confermano primo mercato per Ducati, raggiungendo quota 8.787 moto consegnate ai clienti. Nei mercati extra-europei da segnalare la performance significativa del Marchio in Cina, dove Ducati ha raddoppiato il risultato dell’anno precedente (+120%). In Brasile, le consegne sono aumentate del 36%; in Argentina del 215%.
 
Per l’anno 2017 sono state presentate sette nuove moto: la 1299 Superleggera, la SuperSport, la Multistrada 950, il Monster 1200, il Monster 797, oltre a  due nuove versioni dello Scrambler, la Café Racer e il Desert Sled.
 
Ducati vanta oggi in totale 1.558 dipendenti, contro i 1.197 del 2012, segnando un incremento del 30% delle nuove assunzioni negli ultimi quattro anni. La rete vendite della Casa motociclistica di Borgo Panigale conta oggi più di 780 concessionari in oltre 90 Paesi.