Dal suo lancio, nel 2004, la Triumph Rocket 3 è una moto diventata leggendaria. Dalla Casa di Hinckley ora arriva una nuova versione, che fa parte del programma Triumph Factory Custom (TFC) e arriva sul mercato con un nuovo motore tre cilindri da 2.500 cc. Nella presentazione alla stampa sono stati confermati anche i dati di potenza: la nuova Rocket 3 arriva a erogare 170 cavalli a 8.000 giri, il che la rende la Triumph più potente mai costruita fino ad oggi. Diminuisce di ben 40 kg di peso rispetto alla precedente generazione e il valore di coppia è di 221 Nm, il più alto mai rilevata su un motore di produzione omologato.

ESCLUSIVA – Se state pensando di portarla nel vostro garage, sbrigatevi a decidere: solo 750 unità di Rocket 3 TFC saranno disponibili nel mondo, ciascuna identificata dal badge TFC ornato con dettagli dorati e da una placca numerata montata sul supporto della strumentazione. Ogni proprietario di Rocket TFC riceverà - insieme alla moto - anche uno speciale kit TFC dedicato, che comprende una lettera numerata firmata dal CEO di Triumph, Nick Bloor, un libro personalizzato, uno zaino in pelle marchiato TFC e un telo copri moto Rocket 3 TFC.

STILOSA - Lo stile si conferma muscoloso, con un design imponente ma equilibrato. A distinguerla, i nuovi fari LED che rappresentano un marchio di fabbrica per Triumph, esclusive sovrastrutture in fibra di carbonio, che comprendono parafango anteriore, coperchi dei terminali di scarico, protezione para calore dei collettori, cupolino, coperchio dell’albero di trasmissione, para tacchi e cinghia serbatoio. Lo stile muscoloso della Rocket 3 TFC è reso ancora più importante dalle nuove ruote in lega a venti raggi gommate con uno pneumatico posteriore da 240 mm.

Il manubrio piatto è cablato internamente, ulteriori rifiniture e dettagli includono la verniciatura bicolore "carbon black/matt carbon black" decal in lamina satinata, accenti dorati e badge 3D Triumph elettro formato. Le pedane passeggero si nascondono perfettamente contribuendo a mantenere pulita la linea minimale del codino della Rocket 3 TFC.

TECNOLOGIA AL TOP – La nuova Triumph Rocket 3 TFC adotta una tecnologia allo stato dell’arte, tra cui la strumentazione con schermo TFT di ultima generazione, il controllo di trazione, l’ABS Cornering, quattro modalità di guida, il quickshifter Up&Down.

La strumentazione TFT a colori è più completa rispetto al quadro della strumentazione della precedente versione. Il design minimal ed elegante del cockpit TFT offre la possibilità di scegliere tra due diversi layout oltre a mettere a disposizione dei motociclisti la possibilità di personalizzare la schermata di avvio.

La nuova strumentazione è stata progettata per offrire ancora più funzionalità se abbinata al modulo di connettività Bluetooth in optional. Una volta installato, questo sistema offre il primo sistema di controllo "GoPro" integrato al mondo, il sistema di navigazione "turn-by-turn" di Triumph con tecnologia Google, la gestione delle chiamate in ingresso e la possibilità di ascoltare la musica installata sul proprio smartphone.

Cornering ABS e controllo di trazione consentono di sfruttare al massimo le prestazioni del Triple da 2.500 cc permettendo una gestione dell’accelerazione e della frenata secondo l’angolo di inclinazione a cui si trova la moto.

Inoltre, le quattro modalità di guida (Road, Rain, Sport e Rider -personalizzabile-) regolano la risposta dell’acceleratore e le impostazioni del controllo di trazione in base alle condizioni di guida o alle preferenze del pilota.

Proprio per offrire un'esperienza di guida di livello superiore, la Rocket 3 TFC offre di serie il Triumph Shift Assist e l’Hill Hold Control. Il Triumph Shift Assist consente cambiate molto rapide senza dover usare la frizione e funziona sia salendo di rapporto sia scalando. La funzione Hill Hold offre, invece, il miglior supporto possibile in caso di partenze in salita, trattenendo la moto per qualche secondo senza farla arretrare.

Anche il Cruise Control è di serie, riducendo l'affaticamento del pilota durante i viaggi o anche solo un lungo tragitto autostradale. Praticità e sicurezza vanno di pari passo, la Rocket 3 TFC è dotata di accensione keyless, sensori di pressione pneumatici TPMS e presa di ricarica USB.

LA CICLISTICA - Elemento fondamentale della ciclistica della Rocket 3 TFC è il nuovo telaio in alluminio che sfrutta il motore come elemento stressato migliorando, quindi, anche la centralizzazione delle masse e si collega all’altrettanto nuovo monobraccio posteriore in alluminio. I componenti alleggeriti, le sovrastrutture in fibra di carbonio, e l’impianto frenante ultraleggero contribuiscono alla drastica riduzione di 40 kg rispetto al modello precedente.

Oltre al risparmio di peso, la Rocket 3 TFC ha anche un equipaggiamento di alto livello che si avvale di pinze Brembo Stylema, forcella Showa regolabile a steli rovesciati di 47 mm di diametro e monoammortizzatore Showa completamente regolabile con serbatoio piggyback. L’elenco della componentistica premium prosegue con la pompa freno Brembo MCS radiale con interasse regolabile.

TAILOR MADE - La nuova Rocket 3 TFC è dotata di una lunga lista di dettagli progettati su misura, tra cui il kit di selle intercambiabili in vera pelle con configurazione "twin or single" offerto di serie. A questo si aggiunge il monobraccio e l'innovativo impianto di scarico 3-1-3.

THRUXTON TFC – Oltre a presentare la nuova Rocket, Triumph ha confermato la  nuova omologazione Thruxton TFC. La nuova modern classic offre una potenza massima di 109 cavalli, una coppia massima di 115 Nm di coppia massima e cala di ben 5kg di peso rispetto a Thruxton R.