Le Ducati non sono mai state così adatte al fuoristrada. Scelta condivisibile, dato che ormai le moto dall'aspetto (e dalle doti) off road vanno di moda. La Multistrada 1200 Enduro non resterà a lungo sola, perché a Borgo Panigale, il processo di “endurizzazione” della gamma non è ancora terminato e ai Saloni 2016 vedremo l’ennesima creatura nata per soddisfare la voglia di versatilità e per amplificare il concetto di “moto senza confini”. L’oggetto della trasformazione sarà la Scrambler 800, utilizzata come base per costruire una versione Enduro, caratterizzata da tutte quelle modifiche necessarie per guidare agevolmente sulle strade che non hanno mai conosciuto l’asfalto.

VERO ENDURO - La Scrambler 800 Enduro avrà un parafango anteriore da vera off road ma soprattutto ci saranno la ruota anteriore da 19" (sulla Scrambler 800 fino ad ora commercializzata c'è la ruota di 18") e sospensioni in grado di assicurare una maggiore corsa ruota. Inoltre le quote ciclistiche sono state riviste per assicurare maggiore stabilità e guidabilità sui fondi con scarsa aderenza.

NIENTE SCRAMBLER 1100 - Ai Saloni 2016 probabilmente non si vedrà la Super Scrambler, quella equipaggiata col rinnovato bicilindrico 1100 raffreddato ad aria, che sarà abbinato a un’elettronica dotata del traction control, oltre che dell’ABS, e sarà omologato Euro 4. La Scrambler 1100 sarà la concorrente diretta delle BMW R nineT. Ancora non è chiaro se Ducati produrrà sia una versione con cerchio anteriore di 18", sia una versione con cerchio anteriore di 19", oppure se punterà su un solo modello.

DUCATI SUPERSPORT - Sul prossimo numero di Motosprint, in edicola da martedì 23 agosto, e sul prossimo numero di In Moto, in edicola da giovedì 25 agosto, potrete leggere tutti i dettagli dell'evoluzione dei progetti Scrambler di Ducati e analizzare le foto e i dettagli tecnici della nuova Supersport, che sarà svelata ai Saloni 2016.