Non ha bisogno di molte presentazioni Valerie Thompson. Vi avevamo già raccontato in questo articolo le sue imprese alla Bonneville Motorcycle Speed Trials di qualche anno fa, che le hanno permesso di aggiudicarsi (ne è tuttora detentrice) il titolo di “World’s Fastest Female Motorcycle Racer”. È l'unica donna presente nella lista dei 10 motociclisti più veloci al mondo ed è anche stata nominata una delle 100 migliori di Powersports.

PILOTA VERSATILE – La Thompson ha voluto lasciare il segno anche sul grande schermo, recitando nel film "Rockets and Titans" che racconta il suo viaggio alla ricerca dell’ennesimo record di velocità sulla terra. Potete dare un’occhiata al trailer qui sotto.

I RECORD – E parlando di record di velocità su terra, sono ben otto i suoi: sette di oltre 200 mph (più di 320 km/h) e uno di addirittura 300 mph (quasi 483 km/h). Basterebbero questi numeri a sbalordire chiunque, ma la pilota americana all’età di 52 anni ha ancora voglia di stupire. Nella sua ultima impresa a bordo di una moto streamliner, Valerie Thompson si è superata con un record di oltre 328 mph (quasi 528 km/h). La streamliner si differenzia da una convenzionale, in primis, per la forma. A vederla non sembra affatto una moto, ma una specie di razzo con le ruote caratterizzato dall’assoluta aerodinamicità della carenatura che va a formare un guscio altrettanto aerodinamico per ridurre al minimo la resistenza. Il mezzo pilotato dalla Thompson ha un motore v-4 da tre litri (costruito appositamente) che eroga 500 CV.

A BRACCETTO COL PERICOLO – Non ha paura del rischio, la Thompson. È consapevole dell’attività che svolge ed è abituata a ogni tipo di incidente. Basti pensare a quello che è successo lo scorso anno, in Australia, quando si è schiantata con la streamliner a 343 mph (552 km/h).

LA PROSSIMA AVVENTURA – Tra un record e l’altro, la pilota americana pensa alla prossima avventura, questa volta su quattro ruote. La sua compagna di impresa è ancora una streamliner ma di quelle che non si sono mai viste. Si chiama “Target 550” e la scelta delle quattro ruote è dettata dalla necessità: alimentata da due motori V8 sovralimentati Dodge Hemi che emettono una combinazione di 5.000 CV, lunga 43 piedi (13 metri), larga 36 pollici (quasi un metro) e alta 43 (poco più di un metro) è stata pensata e progettata per andare a velocità fuori dal comune in linea retta.

L’appuntamento è fissato per il 10 agosto prossimo. L’obiettivo? Ma che domande, Valerie Thompson punta solo al massimo, cioè battere il record attuale di 417,020 mph (più di 671 km/h). Al massimo punta anche Marlo Treit, il coordinatore del progetto “Target 550”: “I molti successi di Valerie dentro e fuori la pista mi hanno davvero impressionato. Lei è una fantastica ambasciatrice delle corse e una pilota agguerrita. Sono fiducioso che spingerà Target 550 Streamliner ai suoi limiti per raggiungere i nostri obiettivi”. Ma cosa c’è davvero in palio se il record venisse battuto? Valerie Thompson potrebbe diventare la prima donna a guidare un mezzo oltre i 400 mph, ma anche il primo pilota (sia uomo che donna) al volante di un veicolo con motore a pistoni che si spinge oltre i 500 mph.

Aspettiamo l’impresa.