Inaugurata oggi 15 maggio, la mostra ‘Fuori Porta’ al Museo Piaggio di Pontedera rimarrà aperta fino all’8 settembre. Si tratta di un gustoso percorso nell’area del museo dedicata alle esposizioni temporanee che celebra il gemellaggio tra Vespa e La Cucina Italiana - la storica rivista di cultura enogastronomica diretta da Maddalena Fossati Dondero, che ha traghettato l’Italia dagli anni Trenta ai giorni nostri attraversando guerra, ricostruzione e boom.

L’approccio della mostra vuol essere facile, leggero, agile e “ronzante”, come Vespa ma anche profumato, interattivo, imprevedibile e sempre condiviso come le ricette che da quasi un secolo La Cucina Italiana con cura ai suoi fornelli prima di offrirle ai suoi lettori.

SEI SEZIONI -  La mostra fa rivivere una storia che appartiene a tutti illuminandola di una attualità che è il riflesso dell’immagine di Vespa e de La Cucina Italiana, da sempre interpreti moderni, contemporanei e “cool”.

Il percorso espositivo vuol essere divertente, visuale, curioso, ‘tondo’ come un piatto e come una ruota, ma anche come un oblò che apre un orizzonte su un personaggio, un’epoca, una moda, una curiosità. Ecco allora le sei sezioni che compongono la mostra: da “Signore e signorine” a “All’aria aperta”, da “Italia Fuori Porta” a “Una finestra sul mondo”, da “Questione di stile” a “Oggi”. Un vero e proprio viaggio alla scoperta della storia del gusto e dello stile italiani.

SEI RICETTE - Per ogni area tematica c’è un testimonial: una ricetta che ha molto da raccontare, che caratterizza quel periodo o quell’argomento, uno storytelling tutto da gustare. La Cucina Italiana ha infatti individuato 6 ricette portanti delle aree tematiche: gli involtini “ripieni di ottimismo”, le lasagne leggere al ragù, la versione “zarista” delle uova ripiene, gli spaghetti alla Ungaretti, i tartufi allo champagne e il toast “rapido e raffinato”.

“Perché” - dicono in Piaggio -  “la Storia siamo tutti noi, e i nostri genitori, e i nostri nonni, che saltavano in sella a una Vespa per andare in gita con una copia de La Cucina Italiana svolazzante nel portapacchi, i panini nel cestino, il sorriso sulle labbra e una gran voglia di ‘fare’ l’Italia”. Ad accompagnare il visitatore in questo viaggio anche le fragranze di erba falciata e pane appena sfornato realizzate da Antonella Bondi, guru di Home&Food fragrances.

INFO UTILI - L’ingresso è libero. La mostra è visitabile fino all’8 settembre da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle 18.00. Il lunedì è sempre chiusa.

In maggio, giugno e settembre è aperta anche la seconda e la quarta domenica del mese. In luglio e agosto è aperta tutte le domeniche. Il 2 giugno e il 15 agosto rimarrà aperta, sempre dalle 10.00 alle 18.00.