Sono passati oltre settant'anni, ma la fama e la leggenda di Ape non sembra voler tramontare. Ed è per questo motivo, che a Pontedera sono stati giorni di festa: ieri, infatti, si è conclusa la decima edizione di EuroApe 2019, molto più di un raduno dedicato al simpatico veicolo. All'interno della manifestazione si è celebrato anche il cinquantesimo compleanno di Ape 50 con la visita allo storico stabilimento di Viale Rinaldo Piaggio, in cui dal 1969 la produzione “Apino” non accenna a fermarsi.

L'obiettivo originale era quello di bissare il successo della Vespa 50, ma nel campo del trasporto leggero. Missione riuscita: 50 cc di cilindrata, capienza, grande capacità di trasporto e dimensioni ridotte hanno permesso all'iconico Apino di diventare un veicolo giovane e sempre richiesto. Tanto richiesto, da avere una sua versione cross, uscita sul mercato nel 1994, mentre la più recente innovazione (del 2018) riguarda la motorizzazione 50cc a due tempi con sistema cut-off, aria condizionata e marmitta a espansione. Nel frattempo, la diffusione internazionale cresce. L'ultima notizia arriva dalla Cambogia e dalla sua dinamica economia: è qui che Ape ha fatto il suo ingresso.

ISCRITTI E ORGANIZZAZIONEGrande affluenza da ogni parte d'Italia. Oltre 130 iscritti e più di 100 Ape per l'evento organizzato da Ape Club d'Italia in collaborazione con Piaggio Commercial. Un fine settimana inconsueto ma divertente, arricchito da escursioni nelle zone circostanti, come la visita di sabato 13 aprile fino al Castello di Vicari, nel borgo di Lari.
Punto di ritrovo e centro della manifestazione è stato l'Ape Village, in Piazza Cavour a Pontedera, palcoscenico di vere e proprie rarità storiche di Ape e dei modelli più nuovi: i tempi cambiano ma Ape continua a restare un simbolo. Non solo. Porte aperte anche per il Museo Piaggio (visita gratuita, come sempre), all'interno del quale tutti gli occhi erano puntati sulla nuovissima area Ape, cornice delle premiazioni dei partecipanti all'evento.
In Piazza Martiri della Libertà, spazio alle evoluzioni delle Ape Proto, Ape Racing con motori da corsa addirittura fino a 1.000 cc. E per i più piccoli, ApeScuola: la scuola pensata per gli studenti delle classi superiori che ha avuto un grandissmo successo grazie alle lezioni teoriche e pratiche sulla guida in sicurezza a bordo dell'Ape 50 Cross.

VERSATILITÀ – Il successo di Ape è stato, ed è tuttora, così grande anche per la sua versatilità e la capacità di sapersi reinventare in ogni occasione. Di fronte a motori rombanti e tecnologie incredibili, Ape si è ritagliata il suo spazio mettendosi al servizio di nuovi fenomeni come quelli dello street food o dell'urban delivery. La sua evoluzione è stata messa in mostra a EuroApe 2019 con due novità decisamente contemporanee: Ape Classic Furgone e Ape Calessino MY 2019. Il primo si distingue per carrozzeria vintage e stile inconfondibile, oltre che per una portata di 675 kg. Il secondo sta vivendo la sua nuova vita dal 2007 e si vedono chiaramente le ispirazioni derivanti dagli anni '50. Due proposte, originali e versatili, che si adattano a qualsiasi tipo di attività e si prestano all'assoluta personalizzazione.