Quando li vedi in azione sembrano indistruttibili, veri funamboli delle due ruote capaci di compiere qualunque evoluzione senza il minimo sforzo apparente. In realtà è un mestiere durissimo quello dello stunt, in cui basta la minima imprecisione, o alcune volte, una semplice fatalità, per giungere alle estreme conseguenze. Com’è capitato, purtroppo, a Joi “S.J.” Harris, famosa stunt-woman impegnata sul set del film Deadpool 2, sequel della pellicola tratta da un fumetto della Marvel, dove era impiegata come controfigura dell'attrice Zazie Beetz (protagonista del primo Deadpool, in cui interpretava il personaggio di Domino).

FORSE NON INDOSSAVA IL CASCO - A quanto riferiscono i testimoni, e i primi referti della polizia, la donna, in sella ad una Ducati Hyperstrada, avrebbe perso il controllo del mezzo in seguito ad alcune evoluzioni, per poi finire rovinosamente contro una vetrina (quella del primo piano dello studio nella Shaw Tower vicino a Jack Poole Plaza) mandandola letteralmente in frantumi. La violenza dell’impatto, purtroppo, le è stata fatale. E a quanto pare, Joi forse non indossava il casco (la notitizia è in attesa di conferma ufficiale). In seguito al terribile incidente, 20th Century Fox e la produzione del film hanno deciso di fermare le riprese fino a data da destinarsi.