Per i più veloci la "09", per chi si avvicina alle maximoto la "07", per chi comincia la nuova MT 125. Yamaha ha pensato proprio a tutti e lo ha fatto con il gusto e con il tatto che la contraddistingue. Ecco quindi l'ultima arrivata: motore monocilindrico, 4 tempi, 125 cm3, 15 cavalli. In regola con il Codice quindi, ed in regola con le esigenze e le voglie dei giovani di oggi. Bella, bellissima e, soprattutto, molto Moto. In sella non è solo comoda e spaziosa, è anche grande, corposa, sicura. Guardare davanti vuol dire buttare l'occhio su una bella forcella a steli rovesciati, su una piastra di sterzo finemente lavorata e su una strumentazione digitale completa e pratica. Poi c'è il serbatoio, rastremato, e una comoda sella, arricchita da un codino puntato in alto, molto sportivo. Questa è immagine, la sostanza è una moto che non ci si aspetta: ciclistica super e un motore che si sfrutta senza difficoltà e senza timori e che, inoltre, consuma pochissimo: quasi 50 km/l. Non è finita qui! Yamaha ha rinnovato anche la supersportiva YZF-R 125: esteticamente simile alla precedente versione, è stata però rivoluzionata in tutte le componenti per offrire ancora più divertimento e sicurezza alla guida. L'abbiamo provata anche in pista, ma non possiamo dirvi tutto ora. Troverete il test completo sul numero 8 di InMoto, in edicola dal 10 Luglio. [gallery ids="8896,8897,8898,8900,8899,8895"]