Honda ha una straordinaria tradizione nel saper mescolare carattere sportivo e turistico nei suoi modelli. Un esempio che ha fatto epoca è la VFR750, moto capace di non farsi intimidire in pista dalle superbike di allora, oppure la CBR600F, altro grande successo del mercato. Perché dunque perdere questa grande capacità di intuizione tecnica? Forse è proprio in questa direzione che va il brevetto depositato in Giappone scovato dai colleghi di Cycleworld.

SISTEMA - Partiamo però dalla CBR1000RR, moto che può rivelarsi particolarmente duttile nonostante il carattere racing. Il brevetto in questione prevede un rimodulamento del manubrio, che da stradale sportivo, si posiziona in maniera touring attraverso un sofisticato sistema. Nel brevetto addirittura si parla di un pulsante che permette questo particolare movimento meccanico.

APPLICAZIONE - La posizione di guida così si andrà a modificare senza che la moto perda il suo carattere e la sua identità primaria. Difficile tuttavia pensare che vada in produzione una CBR1000RR con questa soluzione, piuttosto invece potrebbe rivelarsi utile per una nuova versione della storica siglia VFR, moto capace di sintetizzare al meglio le caratteristiche per ambire alla leadership nel segmento sport touring.