Yamaha TMAX

Yamaha TMAX
La tradizione TMAX continua con il nuovo modello, fedele ai precedenti nel look e nella tecnica, ma ancora più moderno e prestante

Redazione - @InMoto_it

Presentazione

Continuiamo a chiamarlo scooter solo perché non ha il cambio e in sella manca un serbatoio da stringere con le gambe, perché per il resto non troviamo nulla che questo Yamaha debba invidiare a una moto di media cilindrata. Uscito sul mercato nel 2001, ora giunge alla quarta generazione perfezionando, senza mai stravolgerle, le linee guida che hanno riscontrato tanto successo sin dal primo modello. Il fenomeno TMAX, che a discapito del prezzo decisamente alto vede notevoli numeri di vendita, è un successo prettamente italiano, visto che gli altri Paesi paiono apprezzare meno lo spirito sportivo di questo mezzo. Se il modello immediatamente precedente non risultava spiccatamente “atletico” come i primi due, questa quarta generazione è decisamente alla ricerca di prestazioni migliori, sia in termini di motore, sia di ciclistica, e se gli appassionati agognavano un più corposo aumento di cilindrata, non rimarranno comunque delusi dall’iniezione prestazionale di questi “soli” 30 cm3 aggiuntivi.

Accelerazione Da 0 a 100 Km/h-s
5.9

1 di 4

Da Fermo
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento