Al risveglio a Capo Coda Cavallo, ci aspetta una mattinata piuttosto umida. Asciugate le moto siamo pronti a partire. Oggi ci aspettano una settantina di km di fuoristrada e dopo un raccordo di asfalto comincia il divertimento: iniziamo a salire sulle pendici del Monte Plebi e Monte Pino dove il terreno asciutto ma molto sabbioso crea qualche problema. Basta distrarsi un attimo e la caduta praticamente da fermo è inevitabile, un rapido controllo a moto e pilota e via, nessun problema e si continua avvolti da una nuvola di polvere sabbiosa.

VERSO LA STRADA DEI GRANITI - La guida si rivela divertente grazie alla sede stradale ampia che consente a tutti di affinare le proprie doti di guida: usciti dallo sterrato ci dirigiamo alla volta di Calangianus attraverso la strada dei graniti. Una pausa caffè per rigenerarsi e di nuovo fuoristrada attraverso una Ipovia in direzione di Berchidda, Citta' del Vermentino e dell’ononimo Rally. La guida dei partecipanti migliora ad ogni nuovo percorso e anche il divertimento. Dopo un piccolo ristoro, immersi nella foresta di Vallicciola, riprendiamo le moto per l’ultima parte di sterrato verso il lago Coghinas.

TEMPERATURE ESTIVE - Fa caldo, si superano i 30 gradi e la strada sterrata finisce e l’asfalto prende il suo posto fino a Pattada dove ci attende la cena e il pernotto. Domani altra giornata di intenso fuoristrada fino ad Arborea dove ci fermeremo per tre giorni. Se passate da quelle parti e volete conoscerci e fare quattro chiacchiere, ci trovate all’Hotel le Torri.