Ruota anteriore lenticolare di 21", carene in carbonio, borse da viaggio integrate nella carrozzeria e un design che è impossibile non notare. Queste le caratteristiche della Moto Guzzi MGX-21, la nuova bagger italiana che ci apprestiamo a provare.

HOLLYWOOD - Qualità è parola d’ordine, date le caratteristiche del modello ed il pubblico al quale si rivolge. Vale per i contenuti tecnici, molti dei quali coperti da brevetto, per la cura costruttiva così come per i componenti. Spiccano numerose parti in carbonio e una strumentazione hollywoodiana che incorpora un vero e proprio sistema di intrattenimento (che immaginiamo sia bene utilizzare esclusivamente da fermi…). La tecnologia è la più moderna, ecco quindi che abbiamo il traction control, regolabile nell’intervento e che si può anche escludere, l’acceleratore ryde by wire e il cruise control.

MOTORE BESTIALE - Il motore che spinge questa sontuosa ammiraglia è il bicilindrico a V più grande prodotto in Europa, il 1400 cm3 con trasmissione cardanica, capaci di una coppia di 120 Nm e complici anche ai lunghissimi terminali di scarico dall’andamento rigorosamente orizzontale, è conforme alla nuova (e severa) normativa antinquinamento Euro 4.

A breve il test completo e tutta la storia che è alla base della nuova ammiraglia Moto Guzzi.