BMW non poteva certo mancare a EICMA 2015: ecco la RnineT Scrambler. Bicilindrico Boxer, rigorosamente raffreddato ad aria e olio. Design minimale ma non banale, col metallo che prende il posto della plastica e, questa è la novità, i nuovi dettagli dal retrogusto off road, da scrambler: l’impianto di scarico con i due silenziatori sistemati uno sopra l’altro; la ruota anteriore 120/70 montata su un cerchio di 19" (sulla R nineT, invece, c'è un cerchio di 17"), le sospensioni ad ampia escursione (125 millimetri all'avantreno; 140 millimetri al retrotreno) e la sella, molto curata, con cuciture a vista. Il propusolore boxer, che grazie al nuovo impianto di scarico promette un sound ancora più aggressivo, ha un cilindrata di 1170 cm³ e la distribuzione a doppio albero a camme in testa. Si tratta della penultima evoluzione del bicilindrico boxer ma la potenza non manca: 81 kW (110 CV) a 7750 giri/min e una coppia di 116 Nm (11,8 kgm) a 6000 giri/min. Grazie alla nuova mappatura del motore e al sistema di alimentazione del carburante con filtro a carbone attivo, questo bicilindrico soddisfa la normativa antinquinamento Euro 4. Riccardo Piergentili