Il motore e la ciclistica della MT-10 derivano dalla supersportiva YZF-R1 e questo spiega già tutto. La nuova naked Yamaha avrà prestazioni da urlo, anche se al momento non sono quantificabili, perché non dichiarate. Il propulsore è un quattro cilindri in linea a scoppi irregolari, di 998 cm3. La centralina è bimappa: la "A" è più sportiva, la "B" assicura un'erogazione più progressiva. EICMA 2015: nuova Ducati XDiavel Non poteva mancare il controllo di trazione, che ha diversi livelli d'intervento. il primo è quello che lascia la maggiore libertà al pilota ed è progettato per una guida sportiva. Il livello 2 è adatto alla normale guida su strada, mentre il livello 3 è stato messo a punto per l'uso su fondo stradale bagnato o sdrucciolevole o in condizioni di scarsa aderenza. Sono di serie anche l'ABS e il cruise control, che si può attivare in quarta, quinta e sesta marcia, tra 50 e 180 km/h. La nuova MT-10 sarà disponibile nelle colorazioni Night Fluo, Tech Black e Race Blu a partire da Maggio 2016. Riccardo Piergentili