Quasi ogni settimana arriva la notizia di qualche salone o evento del settore che viene cancellato causa Covid-19. Chi, invece, non ha deciso di mollare è il Motor Bike Expo che conferma l’appuntamento in programma dal 21 al 24 gennaio 2021 a Veronafiere. Il DPCM del 13 ottobre in materia di contenimento del contagio, infatti, non ha coinvolto le attività fieristiche.

UFFICIALE Salta EICMA 2020

Perché si farà

Le fiere sono fatte da professionisti e rispettano, in tutte le loro fasi, protocolli molto rigidi in materia di salute e sicurezza, tenendo anche conto delle dimensioni di ciascun quartiere. Dal 1 Settembre, in Italia si sono già tenute 47 manifestazioni espositive, di cui 20 internazionali, realizzate in totale sicurezza, che hanno dato un’iniezione di fiducia all’economia nazionale” sono le parole di Maurizio Danese, presidente di AEFI (Associazione Espositori e Fiere Italiane). In virtù di ciò, gli organizzatori - e professionisti - di MBE si impegnano per garantire agli appassionati il massimo rispetto delle regole e dei protocolli anti contagio, e portano avanti l’organizzazione della manifestazione. Una decisione, questa, che assume valore fondamentale alla luce dell’attuale situazione: un segnale forte del fatto che il mondo delle due ruote non vuole arrendersi. Senza contare che MBE porta ogni anno a Verona le più importanti case motociclistiche mondiali, team e piloti dei campionati iridati, centinaia di accessoristi, artigiani e preparatori, coinvolgendo anche fornitori di servizi, l’imprenditoria turistica e l’associazionismo.

Le dichiarazioni degli organizzatori

Siamo consapevoli della situazione e vogliamo rasserenare gli espositori che nella malaugurata ipotesi di uno scenario controverso, tale da rendere impossibile lo svolgimento dell’evento, tutti gli acconti versati dagli espositori verrebbero restituiti e nulla preteso dalle aziende” ha dichiarato Francesco Agnoletto, ideatore e co-organizzatore della fiera con Paola Somma. Nonostante le difficoltà, l’organizzazione procede con grande entusiasmo e arriva anche la conferma delle prestigiose partnership con marchi leader, particolarmente popolari e apprezzati dal grande pubblico.

Autunno (era) tempo di saloni: il bello che mancherà