È iniziata l’edizione 2020 di Motor Bike Expo a Verona e tra i Marchi presenti al Salone possiamo annoverare Moto Guzzi e Aprilia. Le due eccellenze motociclistiche italiane sono riunite nel Padiglione 4, un’area di 550 mq divisa in due spazi che si scambiano i rispettivi universi e consentono agli appassionati di vedere da vicino le creature a due ruote di entrambi i brand del Gruppo Piaggio.

 

MOTO GUZZI, V85 TT E SPECIAL

L’attrazione principale dello stand Moto Guzzi è il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance, con la seconda edizione presentata in anteprima alla fiera veronese. Tutte le novità del 2020, compresa l’esposizione della V7 III allestita con il kit “racing” sviluppato da GuareschiMoto. Oltre al Trofeo, il classico appuntamento con Open House, il raduno dei guzzisti da tutto il mondo che andrà in scena a settembre. Confermate, inoltre, le Moto Guzzi Experience, con cui i motociclisti potranno vivere esclusive esperienze di viaggio all inclusive nelle più suggestive località italiane.
Spazio ovviamente all’esposizione dei modelli più importanti del Marchio, con riflettori puntati sulla V85 TT, la classic enduro disponibile anche in versione Travel e pensata per il turismo “motorizzato”. Dal mondo special arrivano invece la creatura di Filippo Barbacane delle Officine Rossopuro, realizzata sempre su base V85 TT, e la V7 III Stone S, reinterpretazione della best seller di Mandello . Per uno stile Guzzi, si rivolge ai fan il Temporary Barber Shop powered by Proraso, gestito dal Salone Donè di Padova: un servizio gratuito prenotabile in loco.

APRILIA, TRA RS 660 E MAX BIAGGI

Nell’area Aprilia è tempo di annunciare il nuovo Campionato Italiano FMI Aprilia Sport Production, che punta a scoprire e allevare i campioni del futuro. La fucina di talenti della Casa porta in dote nomi come Valentino Rossi, Loris Capirossi e Max Biaggi (che sarà presente allo stand come ospite speciale), straordinari campioni nati sotto la sua stella. Aprilia All Stars è il raduno annuale che invaderà il Mugello il 9 maggio: a MBE si parla dell’edizione 2020.


Tra i modelli più attesi la supersportiva RSV4 1100 Factory, con il mitologico V4 da 217 cv, che affianca la hypernaked Tuono V4 1100 Factory. Luci della ribalta anche per la RS 250 SP già protagonista del campionato FMI Aprilia Sport Production. L’attenzione maggiore è riservata alla RS 660, che si presenta forte di una ciclistica d’eccellenza che gestisce ottimamente il rapporto tra le prestazioni esagerate e un peso molto ridotto. Non mancano le bicilindriche Dorsoduro 900 e la Shiver 900 a completare una gamma di tutto rispetto.


Per quanto riguarda il mondo degli eSports, presso lo stand di Noale i videogiocatori potranno iscriversi per guidare l’Aprilia RS-GP su una delle piste della piattaforma virtuale di MotoGP19.   

Motor Bike Expo: tutte le info sulla edizione 2020