Un’area interamente dedicata al mototurismo, dove incontrare viaggiatori, aziende, federazioni, motoclub e associazioni, ma anche dove documentarsi con studi di settore e programmare il prossimo viaggio sulle due ruote motorizzate: questo è il “piatto ricco” offerto da Roma Motodays in Fiera Roma da giovedì 8 a domenica 11 marzo.

Per festeggiare il suo decennale, infatti, il Salone capitolino della moto e dello scooter sta mettendo in atto molteplici iniziative. Tra queste, un focus speciale e rinnovato sul mototurismo.

La Borsa del Turismo - L’area turismo del Padiglione 6 sarà il palcoscenico della prima edizione della Borsa internazionale del turismo su due ruote, con la partecipazione di destinazioni italiane e straniere. Il format “BITM” nasce per offrire ai motociclisti soluzioni concrete ed oggettive per i loro prossimi itinerari e, soprattutto, occasioni di contatto utili a formalizzare prospettive di viaggio. Attraverso un meccanismo di “business matching” il biker potrà essere informato sulle nuove proposte di operatori provenienti da quasi tutti i Continenti: dalla Colombia alla Slovenia, dal Portogallo alla Tunisia e la Grecia.

LE AZIENDE - Oltre 30 le aziende coinvolte, con le principali attività italiane, da MotoExplora a Modus Movendi, da Libermoto a GoBiker, così come non mancheranno operatori specifici come Eagle Rider, specializzati in viaggi alla scoperta degli Stati Uniti in sella alle mitiche Harley-Davidson, e i territori Atl del Cuneese, Comune di Noto con la presentazione del suo Crossodromo di livello internazionale, l’Umbria grazie a Wonder Umbria nei Borghi più Belli d’Italia, poi le strutture ricettive dell’Abruzzo e il Villaggio dei Fiori che rappresenterà la Liguria e il Piemonte.

Gli appassionati potranno trovare, tra gli altri, gli accessori di MyTech e i servizi di MotoAdventure, trasporto intercontinentale di moto, e Welcome Gentlemen Riders, che presenterà la nuova polizza viaggi Amerigo.

GLI INCONTRI– In programma anche l’intervento della Sezione Turismo della Federazione Motociclistica Italiana che, oltre alla presenza espositiva nell’area, presenterà a Roma Motodays lo studio di settore relativo al Mototurismo come volano di ricchezza dei territori.

Un importante focus verrà dedicato alle “Donne in motocicletta”, il progetto FMI che ha come finalità un corretto approccio alla moto da parte del mondo femminile, dalla scelta del mezzo alla sicurezza.

Sono previsti nei quattro giorni incontri aperti al pubblico con tecnici della Federazione Motociclistica Italiana che risponderanno alle domande di tutte le motocicliste, protagoniste con incontri e workshop, grazie anche al coinvolgimento del gruppo aggregatore Miss Biker.

Il Mototurismo sarà protagonista anche dell’intervento della FIM Europe – la Federazione Motociclistica Europea - che esporrà le proprie attività e presenterà il programma di corsi qualificanti per Tour Assistant motociclistico, che sta riscontrando un grande successo.

WelcomeBikers - La presenza di associazioni, motoclub e federazioni promettere di rendere particolarmente viva l’area #WelcomeBikers. Punti di ritrovo imperdibili saranno anche gli stand del BMW Motorrad Federclub Italia e degli HOG - Harley Owners Group - così come del Motoclub Ténéré Italia, dell’Honda Goldwing, dell’Africa Twin, il gruppo de Il 6% che va in moto tutto l’anno e molti altri.

CROMILLA - A Roma Motodays andrà in scena il mototurismo visto a 360 gradi, dunque, “condito” da una programmazione del palco ricca di interventi istituzionali e di incontri, coordinati dalla motoviaggiatrice Cromilla, alla scoperta dei territori e dei tanti viaggiatori che faranno emozionare il pubblico con le loro avventure mozzafiato e fuori dal comune.

Appuntamento anche con la solidarietà con l’esposizione di Bambini nel Deserto, quest’anno supportati anche dal viaggiatore Enrico Ruffa.