Quest’anno Automotoretrò festeggerà i suoi 36 anni anticipando di una settimana: la rassegna motoristica aprirà, infatti, le porte dal 1° al 4 febbraio 2018 al Lingotto Fiere di Torino, per una quattro giorni interamente dedicata al mondo dei motori.

La 36esima edizione organizzata da Bea srl in collaborazione con GL events Italia, con la sponsorizzazione di BRC e Pakelo punta a ripetere il successo dell'edizione 2016, che ha visto la partecipazione di oltre 65.000 visitatori, 300 piloti, più di 1.200 espositori e 14 case automobilistiche.

Anche quest’anno Automotoretrò sarà accompagnata, per l’ottavo anno consecutivo, da Automotoracing, rassegna dedicata al mondo delle corse e delle alte prestazioni. I due saloni, che convivono in modo sinergico ormai da alcuni anni, offrono un evento motoristico davvero unico: dalle auto più esclusive e veloci, fino ai mezzi d’epoca più rappresentativi, passando poi ai ricambi introvabili e alle moto che hanno fatto la storia.

Il museo virtuale - Esplorare da vicino ogni dettaglio, scorrere tutte le statistiche e i dati tecnici, rivivere da bordo pista le gare più emozionanti del passato, ascoltando le interviste a piloti e designer: tutto questo sarà possibile grazie alla realtà aumentata a “101 Cars”, che raccoglie in un museo virtuale le 101 vetture che hanno segnato la storia dell’industria automobilistica e del mondo delle corse.

Automotoretrò e Automotoracing saranno il palcoscenico su cui sarà presentato in anteprima questo progetto che unisce la storia alle più avanzate tecnologie.

Riprese sferiche a 360° permetteranno al pubblico di navigare all’interno di ogni scheda, selezionando il percorso e i contenuti desiderati tramite un puntatore comandato dal movimento della testa e degli occhi, per un’esperienza “immersiva” nel mondo dei motori d’antan e delle alte prestazioni.

In occasione del lancio saranno presenti anche Marco Lucchinelli, recentemente inserito nella Hall of Fame delle MotoGP Legends, e la Suzuki 500 con cui vinse il Mondiale del 1981, Alex Caffi con la monoposto F1 Ensign che lo ha visto trionfare nel Gran Premio Storico di Montecarlo nel 2016 e il pilota di rally Piero Liatti, che a bordo della Subaru Impreza WRC tagliò per primo il traguardo a Montecarlo nel 1997.

Per il secondo anno consecutivo, infine, si rinnova la partnership con Pakelo Motor Oil, azienda italiana specializzata nella formulazione, produzione e distribuzione mondiale di lubrificanti, che vanta uno dei laboratori di ricerca e analisi specifiche più sofisticati d’Europa e una lunga esperienza nelle competizioni racing di alto livello.