La stagione motociclistica si è aperta con il Motor Bike Expo, a Verona dal 20 al 22 gennaio, dove è ormai consueta la partecipazione di Moto Guzzi e Aprilia. Al Padiglione 4 sono esposte le novità di Mandello del Lario, come la V7 III rinnovata e disponibile in differenti versioni, la V9, declinata nelle versioni Roamer e Bobber e la bagger MGX-21 spinta dal grande V Twin da 1400 cc.

Nell’ambito di una manifestazione dedicata alle moto custom e alle special, quale è il Motor Bike Expo, Moto Guzzi punta a partecipare come prima attrice: grazie alla vasta gamma di accessori originali, infatti, Moto Guzzi V7 III si dimostra particolarmente adatta a possibilità di customizzazione che consentono di creare una special su misura. Interpretando questa vocazione, Moto Guzzi ha dato vita anche a due speciali versioni di V7 III: Racer e Anniversario, quest’ultima dedicata ai cinquant’anni dalla nascita della prima V7.

La sensibilità del brand verso il mondo della personalizzazione è raccontata nelle pagine di Garagemotoguzzi.com, laboratorio online di sperimentazione estetico-funzionale, che rappresenta la porta d’ingresso virtuale nel mondo della customizzazione Guzzi. Facendo leva sulle due anime distintive di V9, Moto Guzzi presenta un set di accessori denominato “Dark Soul”, in grado di dare una connotazione più aggressiva a V9 Bobber.

Allo stand di Moto Guzzi sono esposte alcune special radicalmente modificate e interpretate da riconosciuti preparatori del settore. L’inedita Project 78, rivisitazione stilistica realizzata da OMT Garage sulla base della nuova V7 III ed ispirata alla famosa 8 cilindri dell’Aquila di Mandello.

Il Bike Expo di Verona è anche il palcoscenico per presentare la seconda stagione di Lord of the Bikes, il talent show che mette alla prova l’abilità dei migliori customizzatori professionisti nella preparazione delle Moto Guzzi. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno, Il programma che ha portato la Moto Guzzi in tv come protagonista delle personalizzazioni andrà in onda nella sua seconda stagione dal 26 di febbraio ogni domenica alle 22:50 su Sky Uno HD. Confermati tutti i validi membri della giuria, alla quale quest’anno si affianca Gianfranco Guareschi, da sempre legato al marchio Moto Guzzi per i successi sportivi (nel 2006 e nel 2007 ha vinto la Battle of Twins a Daytona in sella alla magnifica MGS-01) e per l’abilità nella preparazione nelle bicilindriche di Mandello.

Inoltre in questa stagione i preparatori potranno scegliere su quale modello Moto Guzzi cimentarsi nella customizzazione: Audace, Eldorado, Griso, V9 Roamer e V9 Bobber. La finale avrà invece come oggetto la nuovissima V7 III, che si presta maggiormente a rivisitazioni anche radicali. Presso lo spazio espositivo sono esposte alcune delle special create dai preparatori che hanno partecipato alla prima stagione del contest.

APRILIA

Al Padiglione 6, stand 10 G, il truck Aprilia GP porta a Verona l’atmosfera del paddock, accompagnando l’esposizione delle motociclette venete dedicate allo sport.

La punta di diamante è la RSV4, nella sua ultima versione 2017, la supersportiva per eccellenza, che nel mondiale SBK ha già vinto sette titoli iridati; presente anche il forte pilota Aprilia in SBK Lorenzo Savadori. La dinastia di motociclette naked di Aprilia è rappresentata da Tuono V4 e dalla sua declinazione dedicata ai più giovani, la Tuono 125, entrambe progettate con l’obiettivo di regalare emozioni nella guida su strada. Presente anche Dorsoduro 900, la fun bike di Aprilia rinnovata nel motore, più potente e ricco di coppia, e nella ciclistica, più leggera ed efficace nella guida sportiva.

Aprilia RSV4 è spinta sino alla sua massima espressione dal progetto “Factory Works”, che rende disponibile a tutti la stessa tecnologia Aprilia Racing vincente nelle più selettive competizioni in pista, come la MotoGP. La FW-GP è il top a cui un pilota possa ambire: è equipaggiata di motore con distribuzione a valvole pneumatiche da circa 250 CV, derivato da quello che ha corso la stagione 2015 di MotoGP