L'emergenza Coronavirus provocherà effetti, ovviamente, anche e soprattutto sull'economia italiana. Una possibile rivoluzione da cui non si può sottrarre nemmeno il settore motociclistico. Secondo una previsione generale del sito web motorcyclesdata.com, il mercato delle moto, a causa della chiusura dei concessionari dallo scorso 10 marzo, conoscerà un segno negativo del 58.3 %. E, con una ripresa delle attività a metà maggio e una possibile stabilizzazione economica a partire da agosto, il 2020 potrebbe chiudersi con un totale di circa 185.000 vendite, vale a dire il 29 % dell'anno precedente. La buona notizia è che dal 2021 le cifre dovrebbero tornare a far sorridere. Ma scendiamo nel dettaglio.

Coronavirus, situazione delle aziende moto: chi lavora e chi no

SECONDO MERCATO D'EUROPA NEL 2019

Nel 2019 il mercato moto era florido in Italia, con 260.353 unità vendute, +4.9 % rispetto al 2018 e secondo mercato europeo dopo quello francese. La maggior parte del mercato è stata rappresentata dagli scooter (57.4 %), davanti alle moto (42.6 %). Tanto che nella top ten delle due ruote più vendute nel 2019 in Italia ben 9 sono scooter e l'unica moto, BMW R1250 GS, è in decima posizione.

Mercato Moto in Europa: vendite in crescita nel 2019, Italia al top

INIZIO 2020 POSITIVO, POI IL TRACOLLO

Il trend positivo è stato protagonista anche nei primi due mesi del 2020. Le unità vendute sono state 36.489, +9.3 % rispetto a gennaio e febbraio 2019. Poi, i decreti del Governo e la chiusura delle attività non essenziali a partire dallo scorso 10 marzo hanno portato a un calo del mercato del 25 % e nessuna vendita.

LA PREVISIONE

Secondo le previsioni, dunque, la domanda dei consumatori comincierà a riprendersi solamente a partire da giugno. Nello specifico, in questi primi sei mesi del 2020, il settore vedrà le vendite diminuire del 58.3 %, salvo poi riprendersi nel secondo semestre, con le cilindrate alte maggiormente penalizzate rispetto ai motori di piccole dimensioni.

In definitiva, secondo motorcyclesdata.com, le vendite moto del 2020 in Italia saranno 184.462, il 29.2 % in meno rispetto al 2019, ma nel 2021 torneremo alle cifre dell'anno scorso, con circa 250mila unità acquistate.

I MARCHI LEADER

Nel nostro Paese sono quattro i Marchi a contendersi le fette più grosse della torta. Leader è Honda (54.634 unità vendute, 21 % della quota), grazie soprattutto ad Africa Twin e i modelli SH. Seguono Piaggio (42.776 unità, 16.4 % di quota), Yamaha (26.6345, 10.2 %) e Kymco (24.054 vendite).

Riguardo la classifica delle singole moto più vendute, è un trionfo enduro: domina quindi BMW R1250 GS, seguita da Honda Africa Twin e la sorpresa Benelli TRK 502, che si aggiudica la medaglia di bronzo. 

Usato: la moto 125 tra le più cercate