RC Moto: Campania, Lazio e Calabria le più colpite dall'UE

RC Moto: Campania, Lazio e Calabria le più colpite dall'UE

L’obbligo di copertura assicurativa attiva anche sui mezzi fermi e l'impossibilità di sospendere la polizza causerebbe un mancato risparmio fino a 107 euro

Redazione - @InMoto_it

La nuova normativa del Parlamento Europeo, che obbliga ad avere una copertura assicurativa attiva anche su veicoli fermi in area privata, dovrebbe sbarcare in Italia tra un paio d'anni, ma al momento ci sarebbero guai in vista per i motociclisti di Calabria, Campania e Lazio.

Assicurazioni, l’UE cancella la sospendibilità delle polizze

L’analisi di Facile.it

Un'indagine di Facile.it su 264.000 polizze RC Moto ha concluso che in media sospendere la polizza per un semestre comporta un risparmio di quasi 65 euro (15 per un solo mese e circa 39 per un trimestre), un risparmio che andrebbe in fumo qualora la direttiva comunitaria prendesse piede.
Stando alle parole di Andrea Ghizzoni, Managing Director Insurance Facile.it, il modo migliore per limitare i danni resta sempre quello di confrontare le varie polizze per trovare quella "su misura" al proprio caso, ma sarebbe utile che a muoversi fossero le stesse compagnie, presentando offerte che tengano in considerazione l'utilizzo effettivo del mezzo.

I più danneggiati

Entrando in vigore la nuova direttiva europea RC, sarebbero i campani i più danneggiati, perché rinunciando alla sospensione perderebbero 107 euro; Lazio secondo in classifica con 75 euro, terzi di questa non allettante graduatoria i centauri calabresi, che perderebbero circa 69 euro di risparmio.

Assicurazioni, facile.it risponde all'antitrust: "non ha saputo cogliere il ruolo dei comparatori online"

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento