Revisione moto: da novembre aumentano le tariffe

Revisione moto: da novembre aumentano le tariffe

Dal 1° novembre 2021 è prevista una maggiorazione del prezzo: da 66,8 euro a 79,02 euro presso un Centro privato autorizzato. Ma c’è anche il buono “veicoli sicuri”: ecco di cosa si tratta

Redazione - @InMoto_it

In questo ultimo anno e mezzo, a causa della pandemia da Covid-19, abbiamo assistito a molte proroghe su bolli, scadenze patenti e revisioni auto e moto. E a proposito di revisione, c’è una novità che non piacerà affatto ai proprietari dei mezzi (e di cui vi avevamo già parlato): un aumento del prezzo. Capiamo meglio di cosa si tratta.

L’aumento e il buono “veicoli sicuri”

Dal 1° novembre 2021 è previsto un aumento della tariffa per la revisione di auto e moto. Il provvedimento è stato introdotto dalla Legge di bilancio dello scorso anno e - grazie al varo del decreto attuativo disposto dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili - la data per l’entrata in vigore è stata rimandata più volte e resa ufficiale solo da qualche settimana. A quanto ammonta questo aumento? I proprietari pagheranno 54,95 euro se eseguiranno il controllo presso le officine della Motorizzazione Civile (contro i 45 euro ancora in vigore) o 79,02 euro presso un Centro privato autorizzato (il prezzo attuale è di 66,8 euro).

C’è da aggiungere che oltre all’aumento è previsto anche un buono “veicoli sicuri”. Di cosa si tratta? Valido per un solo veicolo a persona, permette di essere esentati dall’aumento alla prima revisione effettuata entro la fine del 2023. Per il bonus è previsto un fondo di circa 4 milioni di euro.

Assicurazione moto: non è obbligatoria per le moto da pista, ma...

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento