Negli ultimi mesi si è parlato molto dei prezzi della benzina. Un aumento continuo che ha causato non pochi problemi, primo tra tutti la conseguente crescita dei prezzi dei carburanti nel nostro Paese. Ma da qualche giorno si è anche parlato dell’accordo tra i paesi membri dell’Opec+, organizzazione intergovernativa formata da 13 nazioni esportatrici di petrolio, per raffreddare questo aumento. E poi una nuova notizia: il primo lieve stop che ha interrotto la corsa dei prezzi dei carburanti.

I prezzi rilevati

Ma quali sono gli ultimi prezzi rilevati? Secondo il ministero dello Sviluppo economico, al 26 luglio la media nazionale della benzina in modalità self service è di 1,653 euro al litro, in ribasso di 1,7 centesimi rispetto alla settimana precedente. È il primo calo da novembre 2020. A scendere è anche il prezzo del gasolio a 1,510 euro a litro (-2,3 centesimi in una settimana). Il diesel aveva registrato due brevi parentesi in calo ad aprile e a maggio scorso. Escludendo i due episodi, anche in questo caso la salita andava avanti da novembre 2020.    

Benzina prezzi ancora su a maggio: ora fare un pieno costa 7 euro in più