Se a inizio luglio pareva ufficiale la notizia che gli scooter a tre ruote non potessero circolare in autostrada, con grande disappunto dell’ANCMA, oggi la situazione si è ribaltata. È sempre ANCMA a riferire che i tricicli classificati L5e saranno finalmente ammessi in autostrada tra qualche settimana.

Cosa dice l’emendamento

Le commissioni Affari costituzionali e Lavori pubblici del Senato, al lavoro sulla conversione in legge del "decreto semplificazioni", proprio ieri - 3 settembre - hanno approvato un emendamento all'art.175 del Codice della Strada presentato dai senatori Di Girolamo, Santillo e Anastasi. L’emendamento in questione permette agli scooter a tre ruote di circolare in autostrada. Manca l’approvazione di Senato e Camera, che deve avvenire entro due settimane, e poi tutto sarà ufficiale.

Ma qual è il testo dell’emendamento? “All'articolo 175, comma 2, lettera b), sono aggiunte, infine, le seguenti parole: '', ad eccezione dei tricicli, di cilindrata non inferiore a 250 cc se a motore termico e comunque di potenza non inferiore a 15 kW, destinati al trasporto di persone e con al massimo un passeggero oltre al conducente”.

Un testo chiaro che non lascia spazio alle interpretazioni. Non resta quindi che attendere l’approvazione di Senato e Camera per poter scrivere il finale positivo di una vicenda che ha causato non pochi problemi, tra multe per i proprietari e calo della domanda per i rivenditori.

Yamaha Tricity 300, i voti del #SottoEsame