Come vi avevamo anticipato, la finale del Custom Rumble si stava avvicinando. Ben 74 le custom che hanno partecipato al contest organizzato da Scrambler e dedicato esclusivamente alle special della Land of Joy. Tra queste, sono state scelte cinque finaliste e qui è entrata in azione una giuria d’eccezione, composta dai piloti Andrea Dovizioso e Chaz Davies, dall’attore Nicholas Hoult, dal fondatore del BikeShed Dutch Van Someren e dal customizzatore italiano delle Officine Rossopuro Filippo Barbacane.

La moto vincitrice della terza edizione di Custom Rumble, il contest, ha visto vincitore lo Scrambler 1100 FT customizzato dall’italiano Marco Graziani di CC Racing Garage. La cerimonia di premiazione in live streaming, presentata dalla Scrambler Ambassador Dominika Grnova, è stata seguita da 16.000 utenti.

La special vincitrice

La moto personalizzata da Marco Graziani del CC Racing Garage fa parte della categoria Bully, quella dedicata allo Scrambler 1100, che non poneva alcun vincolo sulla tipologia di moto o di stile. Il customizzatore romano è partito da uno Scrambler 1100 Special del quale ha personalizzato colore, grafica, scarico e sella, preservando invece fanale, posteriore e serbatoio simili all’originale, perché da lui considerati gli elementi chiave di uno Scrambler.

La moto personalizzata da Graziani era data per favorita, perché aveva ricevuto il maggior numero di voti anche in fase di qualificazione, quando a votare erano stati quasi 5.000 utenti appartenenti alla community Scrambler Ducati.

Marco Graziani è stato premiato con un banco da lavoro Beta con incluso il kit completo di utensili, uno strumento che gli si rivelerà sicuramente prezioso e funzionale per continuare a trasformare le moto di serie in qualcosa di ‘speciale’.

Video-Comparativa Crossover 2020: le inarrestabili