Oltre il danno, la beffa. Si può sintetizzare così l'incredibile episodio avvenuto un paio di giorni fa in provincia di Brescia. Un uomo è infatti precipitato da una scarpata con la sua moto da cross, finendo all'ospedale. Ma a quanto pare avrebbe violato le regole anti-contagio, e quindi adesso rischia di subìre persino una multa.

Coronavirus, forza tre posti di blocco su una Yamaha R6: multato

La disavventura è avvenuta intorno alle 10.30 di mattina nella frazione di Serniga, vicino Brescia. Il motociclista, 59enne, ha perso il controllo della sua moto finendo giù in un dirupo. Un amico che era con lui ha subito dato l'allarme e chiamato i soccorsi. Sul posto si sono presentati polizia, Vigili del Fuoco, alpini e volontari dell'Associazione Nazionale Carabinieri. Dopo due ore di soccorsi, in cui il centauro è sempre rimasto cosciente, il protagonista della vicenda è stato trasportato in codice giallo in ospedale.

Esce in moto per andare a bere: multa da 7.200 euro

Nonostante fosse precipitato per diversi metri, se l'è "cavata" con un trauma all'addome e qualche contusione. Alle forze dell'ordine che gli chiedevano il motivo del suo giro in moto, l'uomo ha risposto che era salito in sella alla ricerca del suo cane. Una giustificazione che pare non abbia convinto gli agenti. E il centauro potrebbe quindi aver violato le misure di restrizione anti-Coronavirus. Nelle prossime ore saprà se avrà subìto una multa. È proprio vero: oltre il danno, la beffa.

Coronavirus, viola le leggi sanitarie e va in moto: rissa con agenti