Il motociclismo come esperienza emotiva. È questo il leit motiv del 2021 targato Harley-Davidson, che torna a puntare forte sui grandi classici, in attesa di svelare al mondo (a febbraio) tutti i dettagli della viaggiatrice avventurosa Panamerica, che di classico - harleysticamente parlando - ha invece ben poco. In questa prima infornata di novità 2021, sono soprattutto la Street Bob 114 e la Fat Boy 114 a calamitare l’attenzione, puntando i fari dritti sulla gamma Softail.

La prima, in particolare, abbandona il V-Twin Milwaukee-Eight 107, per approdare al più potente Milwaukee-Eight 114. Che tradotto in numeri, rispetto alla precedente Street Bob, significa: il 9% più veloce nello scatto da 0 a 100 km/h, e il 13% più veloce nel passaggio da 100 a 130 km/h (in quinta marcia). Il telaio rimane un classico hardtail, “sostenuto”, al posteriore, da un singolo ammortizzatore tra telaio e forcellone, nascosto sotto la sella. Il V-Twin, con angolo dei cilindri da 45°, è montato con supporti rigidi e irrobustisce ulteriormente la struttura. il motore è inoltre dotato di un contralbero di bilanciamento per ridurre al minimo le vibrazioni e migliorare il comfort di pilota e passeggero.

La testata a quattro valvole (otto in totale, due di scarico e due di aspirazione per testata) favorisce il flusso d’aria e contribuisce alla potenza, mentre le doppie candele assicurano una combustione più completa per massimizzare l’efficienza. Il powertrain offre un rapporto di compressione di 10.0:1 per ottenere la massima coppia in uscita e in accelerazione, mentre l’albero a camme aiuta a ridurre il rumore meccanico, per evidenziare ancora di più il sound allo scarico. Lo stile tipicamente bobber è garantito da particolari come il manubrio Mini-Ape e il parafango posteriore corto, mentre la strumentazione digitale inserita nel riser del manubrio mantiene la parte anteriore della moto pulita e sgombra.

La Fat Boy, massiccia e imponente come poche altre, non ha certo bisogno di presentazioni. Un classico della produzione di Milwaukee, che in versione 2021 vede diventare il proprio ecosistema ancora più cromato. Lo stile, infatti, si arricchisce di maggiori parti “scintillanti” sul gruppo propulsore, sullo scarico, sulla parte anteriore, sui montanti del parafango posteriore e sulla console. Anche lei è spinta dal monumentale V-Twin Milwaukee-Eigh 114, mentre le coreografiche ruote Lakester in alluminio mantengono le dimensioni di 18 pollici, sia l’anteriore (diametro pneumatico 160mm), che al posteriore (diametro pneumatico 240mm).

HOT ROD BAGGERS 2021

La gamma Touring 2021 vede rinnovare i modelli Road King Special, Road Glide Special e Street Glide Special spinti dal Milwaukee-Eight 114: hanno nuove opzioni di verniciatura bicolore e offrono scelta di trattamento styling total black, oppure cromato lucido, per uno stile dark, oppure più classico. I modelli Road King Special e Street Glide Special sono dotati di un nuovo faro a LED Daymaker e tutti e tre i modelli Special godono di una nuova protezione del motore che ne enfatizza i profili. Per tutti, inoltre, c’è il sistema di infotainment Boom! Box GTS touch-screen a colori, compatibile con Android Auto e Apple CarPlay.

HARLEY-DAVIDSON CVO 2021

Anche nell’esclusivo club del Custom Vehicle Operations, per gli amici CVO, ci sono interessanti novità. Questi modelli rappresentano l’apice dello stile e del design Harley-Davidson, e sono pensati per i clienti più esigenti: componentistica esclusiva e un’attenzione ai dettagli che rasenta l’ossessione, compongono la loro ricetta. Quattro le novità, tutte spinte dal glorioso Milwaukee-Eight 117 da 1923 cm3 e 169 Nm di coppia, capace di esprimere la cilindrata e la potenza più elevate su una moto Harley-Davidson di serie: CVO Limited, CVO Street Glide, CVO Road Glide e CVO Tri Glide. Ogni modello CVO 2021 presenta nuove caratteristiche e nuove verniciature. I CVO Road Glide e CVO Street Glide offrono di serie l’high-fidelity Stage II Harley-Davidson Audio, impianto audio ad alte prestazioni powered by Rockford Fosgate, con altoparlanti triassiali.


Sui modelli 2021 CVO Limited e CVO Street Glide troviamo inoltre l’avanzato sistema di fari Daymaker Adaptive LED, che sfrutta sensori elettronici brevettati, integrati nel controllo del faro con 12 luci LED aggiuntive, che si attivano a seconda dell’inclinazione della moto per proiettare la luce anche in curva.
Tre opzioni di stile, infine, sono disponibili per i modelli CVO Street Glide e CVO Road Glide: da un look con motore brillante e dettagli cromati abbinati a una vernicatura bicolore, a una combinazione di finiture dark e luminose con un trattamento di vernice con effetto sfumato, fino a un look total black con vernice monocromatica. Due opzioni, invece, per i modelli CVO Limited e CVO Tri Glide: la prima con gruppo propulsore brillante e dettagli cromati abbinata a una verniciatura bicolore, la seconda in versione total black.

MIGLIORIE AL PACCHETTO RDRS SAFETY

RDRS Safety Enhancements, per gli amici RDRS, è un insieme di tecnologie progettate per supportare il pilota in situazioni impreviste o condizioni stradali sfavorevoli, ed è di serie su tutti i modelli CVO 2021. I miglioramenti della sicurezza RDRS sono progettati per abbinare le prestazioni del veicolo alla trazione disponibile durante l’accelerazione, la decelerazione e la frenata, utilizzando chassis control di avanguardia, controllo elettronico del freno e del powertrain. Gli upgrades includono la frenata elettronica ottimizzata in curva (C-ELB), il sistema di frenata antibloccaggio in curva rivisto (C-ABS), il sistema di controllo della trazione in curva migliorato (C-TCS), il sistema di gestione della coppia in rilascio (DSCS), il sistema di assistenza alle partenze in salita (Hold Control -VHC) e il controllo della pressione degli pneumatici (Tyre Pressure Monitoring System - TPMS).

Harley-Davidson dice addio alle moto elettriche?