Da sempre sorella maggiore dell’apprezzatissima V7, la Moto Guzzi V9 si è rinnovata per il 2021 sotto alcuni aspetti, per riuscire a compete in un segmento che nel tempo si è fatto sempre più competitivo: quello delle modern-classic. Che devono avere uno stile classico, certo, ma allo stesso tempo garantire una dinamica di guida moderna e piacevole. Compito non facile, se non ci si può concedere alla più moderna tecnologia…

CONFERMATE LE VERSIONI ROAMER E BOBBER

La Moto Guzzi V9 per il 2021 sarà disponibile (come ora) in due versioni, Roamer (più classica) o Bobber (più radicale). Entrambe sono ora equipaggiate con il bicilindrico derivato dalla V85 TT: 850 cc con cilindri a V trasversali rispetto all’asse della moto, qui è capace di 65 CV e 73 Nm. È incastonato tra l’altro in un telaio evoluto, irrobustito nella zona del cannotto di sterzo per una migliore stabilità e precisione di guida. Parlando di estetica, la Bobber presenta una nuova sella dal look essenziale, oltre a fianchetti laterali in alluminio e un parafango anteriore corto. Inedita anche la strumentazione digitale e l’impianto d’illuminazione a LED con luci diurne DRL.

La Roamer ha il cupolino, il cerchio anteriore di 19 pollici e un sellone confortevole, realizzato in un unico pezzo, mentre la Bobber esalta l’animo dark grazie al “gommone” anteriore da 130 montato sul “cerchietto” da 16 pollici. In entrambi i casi, le pedane ora sono montate su tamponi in gomma per ridurre le vibrazioni. 

Moto Guzzi V85 TT 2021: motore rivisto e pneumatici tubless