Dopo le indiscrezioni e le anticipazioni, per KTM 1290 Super Adventure è tempo di farsi vedere. O meglio, di farsi "pizzicare" in pubblico. La maxi enduro austriaca è stata infatti fotografata rivestita di muletti intenta a fare qualche giro di prova a Mattighofen, sede del Marchio.

DUE MODELLI IN STRADA: CARATTERISTICHE

I modelli immortalati sono due, uno totalmente nero e l'altro con un telaio a traliccio arancione nella parte inferiore, che è la zona dove le due varianti differiscono, poiché il modello col telaio a traliccio presenta un paramotore in alluminio. Differenze che si riscontrano anche nella forcella, nelle ruote a raggi - sovradimensionate rispetto a quelle in lega - e nella maggiore altezza da terra. 

KTM immune al COVID: il 2020 fa sorridere le vendite

Entrambe le versioni  - possibile lo sviluppo anche di una terza variante, più sportiva e in stile rally Dakar - si avvicinano comunque a quelle definitive, con forme modificate anche e soprattutto per rispettare le nuove normative in fatto di emissioni inquinanti. Aggiornato quindi il propulsore, e di conseguenza la carena, con aumento anche della capienza del serbatoio e un baricentro più basso, simile a quello della 790 Adventure.

ECCO IL SISTEMA RADAR

Confermate anche le voci sulla tecnologie e la sicurezza. KTM 1290 Super Adventure vanta il sistema radar - che, combinato con gli avvisi ottici e acustici al motociclista, funziona da prevenzione degli incidenti -, posizionato sotto la parte inferiore del cupolino. Presente anche l'Adaptive Cruise Control, anche se non è ancora noto se questi accessori saranno forniti in dotazione o solamente in optional.

Sul numero di InMoto di ottobre, in edicola tra pochi giorni, tutto sulla novità di casa KTM sul fronte maxi enduro.