Con l'emergenza Covid-19 che allenta le sue strette maglie, è tempo di rimettersi in marcia. Aprilia torna al lavoro è punta il prossimo autunno per la ribalta dei suoi modelli più attesi in questo 2020. Parliamo delle novità con motorizzazione 660: la sportiva stradale RS, la naked Tuono e l'enduro Tuareg. Tre tipologie di progetto, tre declinazioni, ma stessa base di partenza: il bicilindrico 660. 

IN AUTUNNO 

RS 660 e Tuono (che arriveranno anche in versione Factory) sfruttano la medesima piattaforma: bicilindrico parallelo da 100 e 95 CV rispettivamente, e telaio doppio trave in alluminio; per la enduro Tuareg, medesimo motore, rivisto quasi certamente nelle caratteristiche di erogazione e potenza, e telaio a traliccio con ruota anteriore da 21". 
Per le sportive, nonostante qualche ritardo dovuto al fermo per coronavirus, l'arrivo è previsto per  il prossimo autunno con disponibilità sul mercato ad inizio 2021. Per la Tuareg ci sarà da attendere qualche mese in più.

Ne abbiamo parlato con Riccardo Tosi, Responsabile sviluppo Prodotto di Aprilia, con il quale abbiamo fatto il punto sulla situazione relativa alla piattaforma 660, la base tecnica da cui prendono vita le 3 novità. E non è detto che non ci si posssa attendere qualcos'altro più avanti dalle parti di Noale...

Per saperne di più clicca 'Play' sul video in copertina e... buona visione!

Aprilia RSV4 ad un bivio: prendere o lasciare?