Pochi giorni fa Kawasaki ha depositato dei brevetti che non lasciano spazi a dubbi: l’azienda sta sviluppando un veicolo a tre ruote basculante. Rispetto alla concorrenza però (Yamaha Niken in primis) utilizza soluzioni tecniche decisamente originali…

La parte frontale di questo tre ruote (che nei disegni appare estremamente complesso) è riconducibile a uno schema a quadrilatero, che permette alle ruote di piegare simultaneamente e soprattutto di rimanere sempre parallele, a tutto vantaggio della stabilità. Grazie a un sistema di leveraggi, c’è un solo ammortizzatore per entrambe le ruote (risparmio di peso rispetto alla soluzione Yamaha, che invece sfrutta due forcelle) e tra l’altro è separato dallo sterzo, con notevoli vantaggi sul fronte del comfort (è lo stesso principio del Telelever di BMW). Controindicazioni? L’interasse pare essere estremamente importante, con le due ruote davanti molto distanti dal cannotto di sterzo.

Naturalmente sono solo disegni e nulla è ancora definitivo (in copertina abbiamo messo il futuristico J-concept, presentato ormai nel lontano 2013). Tuttavia la complessità del progetto ci fa pensare che qualcosa, in pentola, stia già bollendo, e che le soluzioni tecniche siano quantomeno definitive. Rimanete sintonizzati, perché tra non molto potremo saperne di più.