MV Agusta Brutale 1000 Nurburgring: la più estrema di sempre

MV Agusta Brutale 1000 Nurburgring: la più estrema di sempre

Basata sulla 1000 RR e spinta dal quattro cilindri in linea di 208 CV, è realizzata in collaborazione con il celebre circuito

Redazione - @InMoto_it

Nata dalla collaborazione con il celebre circuito, e il nome già vi dirà tutto, la nuova MV Agusta Brutale 1000 Nurburgring si presenta come un modello che, visti gli attori in gioco, racchiude dento di sé la guida sportiva ai massimi livelli. Basata sulla 1000 RR con omologazione Euro 5 e spinta dal quattro cilindri in linea di 208 CV, viene definita come “la Brutale più estrema di sempre”. Si tratta, inoltre, di un’edizione limitata a 150 esemplari e numerata con una specifica targhetta sulla presa d’aria destra.

MV Agusta Brutale 1000 Nurburgring FOTO

MV Agusta Brutale 1000 Nurburgring FOTO

Basata sulla 1000 RR e spinta dal quattro cilindri in linea di 208 CV, è realizzata in collaborazione con il celebre circuito. Viene presentata come "la Brutale più estrema di sempre" ed è un’edizione limitata a 150 esemplari, numerata con una specifica targhetta sulla presa d’aria destra.

Guarda la gallery

La riduzione del peso

Tra gli obiettivi iniziali di Nurburgring e la Casa di Schiranna c’era quello di togliere quanto più peso possibile, in funzione di una frenata più efficace e di cambi di direzione più veloci. A questo si aggiungono tutta una serie di interventi, soprattutto su ciclistica e dotazione tecnica, per portare al massimo le sue prestazioni dinamiche. La nuova MV Agusta Nurburgring porta in dote cerchi in carbonio di ultima generazione (sviluppati con BST) con il mozzo ricavato dal pieno più leggero e rigido. Grazie a questo risparmio di peso l’inerzia diminuisce e porta altrettanti effetti sensibili in accelerazione, in frenata e nei cambi di direzione, adesso più rapidi e divertenti.

Il kit

Tra le novità della MV Agusta Nurburgring c’è anche il kit, che accompagna ogni esemplare, composto da un sistema di scarico completamente in titanio (e dalla centralina con mappa dedicata), la cui realizzazione è frutto del lavoro del partner Arrow in Supersport. A caratterizzarlo, lo schema 4-in-2 (con l’accoppiata dei cilindri 1-2 e 3-4), con il collettore primario molto lungo per sviluppare quanta più coppia possibile. Sempre per ridurre al minimo il peso totale e garantire la massima potenza, avviene il passaggio al singolo collettore e poi al silenziatore unico. Troviamo poi, sempre nel kit, una piccola ala con funzione deportante (che sembra quasi un cupolino) a filo del gruppo ottico anteriore che svolge un lavoro di ricerca aerodinamica, aumentando il carico sull’avantreno alle alte velocità e - insieme ad altri elementi - migliorare la dinamica di guida. Sempre nel kit sono compresi altri componenti come la protezione per lo scarico e il coprisella del passeggero, entrambi in fibra di carbonio. Ultima ma, come si usa dire, non per importanza, la colorazione. Per questa speciale versione è stata scelta una base argento metallizzato e dettagli in rosso Nurburgring.

MV Agusta Brutale 1000 RS, la sorella buona della RR

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento