Buell Hammerhead: produzione e ordini al via il 1° novembre

Buell Hammerhead: produzione e ordini al via il 1° novembre

Il modello di debutto del nuovo corso dell’azienda statunitense sta per nascere. In arrivo anche un nuovo logo e un programma di consegne studiato ad hoc per i clienti

Redazione - @InMoto_it

Quando è uscita la notizia del ritorno sul mercato di Buell Motorcycles, l’abbiamo definito come un nuovo corso, anzi una nuova vita, visti i numerosi stravolgimenti che l’azienda americana ha vissuto nel corso degli anni. Simbolo di questa nuova avventura la produzione della superbike Hammerhead 1190, con avvio previsto il 1° novembre 2021. Basata sulla EBR 1190RX, la Hammerhead sarà prodotta a Grand Rapids, nel Michigan. La Casa ha anche studiato un apposito sistema di prenotazione (anche questo attivo dal 1° novembre) e consegna online, denominato Buellvana.

Nuovo modello di debutto

Quando abbiamo detto che Buell è tornato, lo intendevamo davvero”, ha detto Bill Melvin, CEO di Buell Motorcycles. “Abbiamo ex dirigenti di Buell, General Motors, Lotus Engineering, Toyota e Bombardier Recreational Products che si assicurano che stiamo producendo e sviluppando prodotti di altissima qualità. Ora stiamo ultimando i ritocchi alla nostra fabbrica e faremo iniziare la produzione della migliore Superbike americana il 1° novembre, la Buell Hammerhead 1190. Buell è tornata!”.

Il motore della Hammerhead è un bicilindrico da 1190 cc che eroga 185 CV a 10.600 giri/min e una coppia di 137,8 Nm a 8.200 giri (che richiama quello della sportiva 1190 RX del 2014). Il peso della sportiva è di 190 kg. Per quanto riguardo l’estetica, le immagini anticipano una moto dall’aspetto affilato, sulla carena troviamo delle “branchie da squalo” e un retrotreno scolpito.

Telaio in alluminio a doppia trave e freno a disco perimetrale Buell. La Hammerhead 1190 è anche la base dalla quale dovrebbero nascere i prossimi modelli, si parla di 10 in 10 anni, tra cui una streetfighter e una touring. C’è di più: l’azienda avrebbe anche intenzione di creare un nuovo logo. Voci di corridoio, infatti, parlano di una domanda di marchio depositata presso l’ufficio brevetti degli Stati Uniti.

Bimota KB4 sbucano nuovi dettagli: la vedremo ad Eicma?

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento