I prezzi del carburante toccano vette che non si vedevano da anni. Benzina e diesel alle stelle, con un rincaro percentuale che ci riporta indietro al 2014 e rende il periodo della ripartenza post-Covid ancora più delicato.

Le cifre dell'aumento

Solo nell’ultima settimana, il prezzo medio della benzina è arrivato a 1,67 euro/litro con un incremento di 8,58 centesimi, mentre il diesel a 1,516 - 6,58 centesimi in più. Secondo l’Unione Nazionale Consumatori, il prezzo medio per un pieno di benzina è aumentato da inizio anno di oltre 11 euro, il diesel quasi 10 euro. In un anno sono 275 euro in più a famiglia per fare benzina, 237 per il gasolio.

Salgono i prodotti alimentari

Tutti questi aumenti vanno avanti da novembre 2020 e non si intravede un miglioramento, nonostante gli accordi presi dai paesi dell'Opec+ in estate. Tra le conseguenze del rincaro, ci sarà inevitabilmente anche l’aumento dei prezzi per i prodotti alimentari, per compensare i costi di trasporto: secondo il presidente di Coop Italia Marco Pedroni, questi potrebbero aumentare del 10%. E io pago, diceva il principe della risata.     

Le moto diesel: perché non hanno mai preso piede?