La storia di Verge TS parte da molto lontano: la prima apparizione sul pianeta moto è datata infatti febbraio 2019, quando sotto forma di prototipo si svelava al mondo il progetto E2 RKM. Da lì, passo dopo passo, fino ad arrivare alla moto elettrica capace di vincere il Red Dot Award.

Design da premiare

Due sono i fattori che spiccano nella Verge, guardandola: le linee spigolose e la ruota posteriore senza mozzo (hubless). Sono sicuramente questi i motivi che hanno portato alla vittoria dell’ambito premio nella categoria Product Design e che la rendono distinguibile dai modelli concorrenti come Energica Ego o Harley-Davidson Live Wire ONE. Qualcosa è ripreso, però, anche dal mondo delle moto tradizionali: il frontale ha attinto a mani basse da quello della Suzuki GSX-S1000

Tanta coppia

Il motore della TS, che non è in posizione centrale ma è la ruota stessa - con i magneti nascosti nel cerchio -, eroga 80 kW (109 Cv) e 1.000 Nm di coppia, per uno scatto fino a 180 km/h in meno di 4 secondi. L’autonomia massima dichiarata è di 200-300 km, mentre con 15 minuti di ricarica si arriva a 100 km percorribili in elettrico. Il prezzo è di 24.300 euro, in linea con la concorrenza.

Husqvarna E-Pilen, l'elettrica svedese al Salone di Monaco