Moto Guzzi V85 TT fa la voce grossa nel Campionato Italiano Motorally: la classic enduro dell’Aquila ha debuttato quest’anno nella competizione con una versione da corsa preparata dai fratelli Guareschi e si è fatta valere con alla guida il giovane pilota Francesco Montanari.

Oltre le aspettative

I preparatori Moto Guzzi avevano già trasformato nel 2019 la V7 III nella versione da corsa protagonista del Trofeo monomarca Moto Guzzi Fast Endurance; l’esperienza dei fratelli Gianfranco e Vittoriano ha prodotto la Moto Guzzi V85 TT Rally by GCorse che ha superato il traguardo nella quinta e nella sesta prova del Campionato - sul tracciato di Pellegrino Parmense -, ottenendo un ottavo e un nono posto con in sella Montanari.

Il lavoro di Guareschi

Il lavoro dei fratelli Guareschi è andato a toccare poche ma decisive componenti della V85 TT: inserite protezioni come il sottocoppa/paramotore e il paramani in alluminio, realizzato un castello per reggere roadbook e tripmaster, sella più dritta in stille cross. A livello tecnico, lo scarico è stato sostituito da un elemento Zard in titanio; inserite cartucce forcella Andreani e monoammortizzatore Ohlins ad hoc; gomme Pirelli Scorpion Rally STR con mousse e due dischi freno Biting Performance da 290 mm all’anteriore, per affrontare le rocce con più sicurezza.

Anche nel Trofeo Scrambler

La firma Guareschi non si limita a quest’esperienza: la V85 TT Baja, versione ulteriormente modificata dai preparatori con cerchi 21-18” e sospensioni con maggiore escursione, sarà protagonista nel Trofeo Scrambler classe Maxienduro il 28 e 29 agosto a Guastalla, per un test probante in vista dell’ultima tappa del Campionato Italiano Motorally in programma a Spoleto (Perugia) dal 16 al 18 settembre.

Essere "Guzzista": cosa significa?